martedì 14 aprile 2015

Il braccialetto dell'amicizia (più facile che c'è) da far fare ai bimbi


Accade ogni anno: all'incirca a metà aprile fiorisce il ciliegio davanti a casa e si moltiplicano nei negozi online le bluse fiorate stile rimpatriata di Woodstock e i sandali con le frange. 

Ogni anno ci casco, compro almeno un vestitino senza spalline, che mi sta davvero davvero male, ma fa tanto falò sulla spiaggia con la chitarra e la sangria. 
Ogni anno, ma non quest'anno. 

Perché al sesto mese ho una pancia che fa provincia e mi sto avvicinando pericolosamente alla settima di reggiseno, quindi quest'anno, volente o nolente, compro gerani e sfogo la mia anima Seventies realizzando tonnellate di braccialetti colorati e frichettoni o, meglio ancora, coinvolgo il piccolo di casa nella produzione seriale di facilissimi braccialetti dell'amicizia, che tanto correre intorno al divano non riesco, si rassegni e impari un mestiere: quello del creatore di gioielli low cost per l'estate che verrà mi pare ideale! 



Per prima cosa ci si procura circa 60 centimetri di filo. Si può scegliere di fare un braccialetto di un solo colore, o molti. Quest'ultima opzione, oltre a essere più allegra, permette di insegnare più facilmente ai bimbi il semplice procedimento.



Per iniziare io ho usato tre fili, li ho piegati a metà e ho legato il punto centrale intorno al mignolo: il nodino che si formerà servirà sia per partire sia per la chiusura del braccialetto. 

Si fissa il nodino con un pezzo di nastro adesivo, poi si distendono i fili davanti a sé: avendo piegato a metà i tre iniziali si hanno ora sei fili a disposizione.

Si prende ora uno dei due fili esterni (n. 6) e lo si porta al centro. Poi si fa la stessa cosa con l'altro filo esterno (n.1), sovrapponendolo al primo. 

E si ricomincia.


Il movimento necessario è tutto qui: filo esterno al centro, altro filo esterno al centro sopra al primo. 

9 commenti:

  1. come al solito i tuoi bracciali mi piacciono un sacco...e questi sono anche più facili di quelli dell'anno scorso col cerchio (anche io col pancione, rannicchiata nel letto della roulotte mentre fuori pioveva, a sfornare braccialetti...)
    dai, meglio quello che dover correre, e meglio anche dei gerani, che a me non durano più di tre settimane... :-(

    RispondiElimina
  2. Io sono molto ignorante in materia... ma come si chiudono alla fine??
    Grazie mille per le tue fantastiche idee! :-)

    RispondiElimina
  3. ciao Giada, bellissimi e semplici. Eccezionali.
    Mi sono unita al tuo sito per seguirti velocemente.
    Se vuoi passarmi a trovare nel mio blog, ne sarò lieta.
    ciao Carlottina

    RispondiElimina
  4. Altroché, questi me li faccio io e per me! ��

    RispondiElimina

Potrebbero interessarti anche...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...