lunedì 23 febbraio 2015

Riciclare il cartone per far nascere... unicorni!


Momento amarcord: era l'epoca in cui invece di "Abracadabra" si declamava "Pampulo Pimpulu Parimpampù", in cui i leggins si chiamavano ancora fuseaux e Cristina d'Avena, prima di infilarsi l'improbabile parrucca di Love me Licia, incarnava tre quarti della mia cultura musicale, nel mezzo della quale svettava la terribile "Vooolaaaa, Mio Miny Pony..."

Lo so, ora si chiamano My Little Pony, ma il consiglio è lo stesso: provate la loro versione casalinga e fai da te ottenuta riciclando i rotolini di cartone perché è davvero facile e divertente da realizzare. 

Certo, intendo per voi, mica per i bimbi...


Per creare un unicorno o un piccolo pegaso, è sufficiente un rotolo di cartone della cartaigienica, un po' di lana colorata e della colla

giovedì 19 febbraio 2015

Le marionette dita per Minion-maniaci!

Già ne avevo avuto il sospetto quando si faceva venire il singhiozzo dal ridere vedendo Cattivissimo me 1 e 2 in loop, ma quando alla domanda "Vuoi frutta, amore?" l'unica risposta ululata dal piccoletto è stata per giorni "BANANAAAAAA", allora il dubbio è diventato certezza: ho in casa un minion-maniaco!
Se riconoscete i sintomi, sappiate che si può soddisfare la crisi d'astinenza da minion di un mini maniaco con le marionette da dita più facili e veloci che si siano mai viste.




Ecco cosa occorre per realizzarle.

domenica 15 febbraio 2015

3 modi per riciclare i pastelli a cera rotti (la Crayon Melted Art è il primo!)

Non capisco l'entusiasmo del piccoletto alla vista dei coriandoli: gli basterebbe abbassare gli occhi al pavimento in un qualsiasi momento dell'anno per vederli ovunque sotto forma di pezzettini di carta, frammenti di matite, bricioline di didò...
Ammetto di gestire decisamente bene queste indegne condizioni sanitarie (leggi "me ne frego proprio"), ma quando si scatena il bisogno estremo di ordine, cerco di farmi aiutare al grido minaccioso: "ritiralo o te lo brucio!".

Ecco, questa volta i pezzetti di pastelli a cera sparsi sul pavimento non si sono salvati, sono stati crudelmente riciclati.

Se siete messi come me, ecco 3 modi per riciclare i pastelli a cera avanzati e un trucchetto semplice semplice per togliere la carta che li avvolge senza impazzire...

giovedì 5 febbraio 2015

Il guscio da Tartaruga Ninja (più economico che c'è)

Non sa chi sono, non sa nemmeno pronunciarne il nome, ma ha 4 anni e può permettersi tutta la coerenza dell'universo, quindi le adora! 
Le Tartarughe Ninja (da qui in poi "ningiau", come piccoletto vuole), sono ufficialmente uno dei trip del momento, anche grazie alla spada e alla mascherina trovate tra i regali di Natale. 
Certo, per completare l'insieme mancano guscio & pizza, entrambi fattibili in casa e pure, volendo, con lo stesso contenitore! 
Eccolo qua, dunque:


Vado a spiegare come abbiamo fatto il guscio da Tartaruga Ningiau più economico che c'è (perfino più di quelli tarocchi che si trovano nel negozio cinese). 
Ecco cosa serve.

martedì 3 febbraio 2015

Giochi di società fai-da-te per piccoli

Domenica ci siamo svegliati e c'era il sole. Fuori. 
In casa il clima era infatti bigio & malmostoso, con possibili precipitazioni di sclero: Puki si era svegliato deciso a rendersi insopportabile in ogni modo conosciuto da un quattrenne. 
Si è scoperto che ne conosce ormai parecchi.
Ci ha aiutato a svoltare la giornata un gioco inventato lì per lì ispirandosi ai giochi di società dei bei tempi che furono: un po' di "Indovina chi", una spruzzata di "Taboo" e il piccoletto si è salvato anche questa volta dall'essere abbandonato in autostrada!



Il meccanismo è facilissimo (non avevo l'umore giusto per sbattermi troppo!), la preparazione pure (occorrono solo un foglio e un pennarello) e si può perfino tenere in borsa e sfoderare come gioco da viaggio, insomma, fatemi sto piacere: provatelo!

giovedì 29 gennaio 2015

I disegni in 3D con il sale colorato

Uno dei giochi preferiti di mio figlio è preparare la pozione magica: sale, un po' di aceto, bicarbonato, farina scaduta e chi più ne ha più ne metta, finiscono in un ciotolone che lui rimesta con una dedizione pari solo a quella riservata a Spiderman. 
Uno dei giochi che sporcano di più la cucina è preparare una pozione magica, chelodicoaffare? Così appena vedo un'idea che potrebbe rivaleggiare provo a proporla, ed ecco come e perché siamo arrivati a colorare il sale per realizzare disegni in 3D!




Questo gioco da noi ha avuto, come spesso accade, due versioni totalmente in contrasto: quella della teoria e quella della pratica. 
Eppure il piccoletto si è divertito, quindi ve lo racconto!

Prima di lanciarci nella sperimentazione occorre radunare tre ingredienti:

Potrebbero interessarti anche...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...