giovedì 29 gennaio 2015

I disegni in 3D con il sale colorato

Uno dei giochi preferiti di mio figlio è preparare la pozione magica: sale, un po' di aceto, bicarbonato, farina scaduta e chi più ne ha più ne metta, finiscono in un ciotolone che lui rimesta con una dedizione pari solo a quella riservata a Spiderman. 
Uno dei giochi che sporcano di più la cucina è preparare una pozione magica, chelodicoaffare? Così appena vedo un'idea che potrebbe rivaleggiare provo a proporla, ed ecco come e perché siamo arrivati a colorare il sale per realizzare disegni in 3D!




Questo gioco da noi ha avuto, come spesso accade, due versioni totalmente in contrasto: quella della teoria e quella della pratica. 
Eppure il piccoletto si è divertito, quindi ve lo racconto!

Prima di lanciarci nella sperimentazione occorre radunare tre ingredienti:

lunedì 26 gennaio 2015

Anno nuovo... vita nuova!

C'è una novità che vorrei raccontarvi...

(E c'è la musichetta: mettete le cuffie!)



Alla solita, inevitabile domanda: "Ma quando fate il secondo?", la nostra risposta era decisa, univoca, simultanea: "Appena il primo dormirà almeno una notte senza interruzioni!".

Ecco, da qualche mese Puki ogni tanto dorme tutta la notte senza interruzioni. 
E noi, gente di parola, abbiamo una novità!

giovedì 8 gennaio 2015

Acchiappa la talpa! (Un giocattolo fai-da-te per chi si sente mazziato dalle feste)

Bentornati! Come state? Spero abbiate passato delle belle feste, riscaldate dal calore delle vostre famiglie! 
Per quanto riguarda la mia, siamo stati attenti a non scendere mai al di sotto dei 38 gradi sanciti dall'influenza che ci siamo amorevolmente scambiati l'un l'altro sotto l'albero... 

Si spiega così facilmente il collegamento mentale, e l'immedesimazione, con quel vecchio gioco da luna park in cui bisogna prendere a mazzate una talpa che esce per qualche istante dalla tana, lo ricordate? 

Che sia stata o meno questa la sensazione predominante anche per voi, in questo inizio d'anno, vi suggerisco di provare a realizzarne la versione casalinga, facile e, a detta del piccoletto, "troppo divertente, mamma, così... così... figo!"
(EH?? "Figo"?? Sì, anche io non lo sentivo dagli anni Novanta!)



Che sia poi davvero una talpa a sbucare, piuttosto che un peluche o un calzino travestito da marionetta, non importa!
L'unica cosa essenziale del gioco è la velocità: sia nello svolgimento che nella preparazione! 

Ma cosa serve?

mercoledì 17 dicembre 2014

Il gioco da tavolo fai da te: un pupazzo di neve a pezzi!

La più grande fonte di energia rinnovabile del Pianeta è un bimbo di quattro anni rinchiuso in casa dal cattivo tempo.
Ne accumula a sufficienza per costruire un fortino coi cuscini del divano, trasformarlo in un percorso di capriole e ballare sculettando qualunque musica, dai Rolling Stones a "ne ho vedute tante da raccontar, giammai un elefante volaaaar", e tutto in mezz'ora.

Dopo aver esaurito la carta del dvd preferito, non resta che proporre un gioco da tavolo fai-da-te, meravigliosa definizione che colloca ipoteticamente il bimbo in un solo punto per almeno un quarto d'ora e permette di riprendere fiato al genitore a pezzi, esattamente come il protagonista del gioco...


Lo scopo del gioco è palesemente quello di tenere fermo il bimbo, ma a lui si può presentare in modo più accattivante sfidandolo a ricostruire e completare il pupazzo di neve prima del suo avversario. 
 
Come si prepara il gioco?

mercoledì 10 dicembre 2014

la snow paint: per pitturare in 3D "con la neve".

"Mamma ho fatto un sogno! E me lo ricordo!" 
Certo, se mio figlio avesse aspettato l'alba, invece che le tre del mattino, per raccontarmi questo prodigio, avrei di gran lunga preferito, ma mentre cerco di zittirlo per riaddormentarmi il più presto possibile, arrivano i dettagli che mi fanno sciogliere, perfino nel cuore della notte. 
"Eravamo io, te e papà. In mezzo alla neve col brop! (bob, n.d.r.). Era così bello! Mamma, quando nevica?"

Quindi nel weekend ha nevicato in cucina. Insomma, così come potevamo permettercelo, con un paio di ingredienti e un trucchetto che ha trasformato i nostri paesaggi, una volta asciutti, in immagini 3D cicciotte e quasi verosimili. 
Per il brop proviamo a fare qualcosa durante le vacanze di Natale, per ora ci consoliamo con la Snow Paint!



Per preparare la Snow Paint occorrono due ingredienti: 

lunedì 1 dicembre 2014

Gli addobbi di Natale da fare coi bambini: il fiocco di Natale tridimensionale

Ci siamo! Dicembre è arrivato e mio figlio inizia a non stare più nella pelle. Come ogni anno ha inaugurato e immediatamente portato a termine il calendario dell'avvento, così siamo a posto: per i prossimi 24 giorni mi rimane il ritornello "Ma quanto mancaaaaa?".
In compenso questo fine settimana si prepara l'albero, cosa che dovrebbe rabbonirlo un po', e lo si decora, come ogni anno, con le semplici decorazioni fatte da noi. 



Il fiocco di Natale tridimensionale è l'ultima decorazione di quest'anno. Come per gli alberelli muffin e le decorazioni coi tappi, la sua caratteristica è quella di poter essere fatta dai bimbi, e di costare praticamente zero!
Tutto quanto occorre infatti è...

Potrebbero interessarti anche...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...