mercoledì 16 aprile 2014

5 idee per giocare con i cartoni delle uova

È la settimana dell'anno in cui le uova si sgranocchiano come pop-corn al multisala. 
Che le usiate per decorare casa o per riempire il cestino del pic-nic di Pasquetta, conservate i cartoni! 
Si possono riciclare per giocare in moltissimi modi, ma questi sono i 5 che useremo noi.




Innanzitutto i cartoni delle uova sono perfetti per trasformarsi in occhiali pazzi! Basta fare questo:

domenica 13 aprile 2014

il braccialetto col dischetto per l'estate che verrà

Sono una reduce, una sopravvissuta: sabato ho passato una giornata meravigliosa al mare con amici e sono ancora in grado di raccontarlo, nonostante la depressione del ritorno a casa e la voglia pazza di mare che ora mi perseguita! 

Contando i giorni che ci separano dal tornare a immergere i piedi nella sabbia, ho iniziato la produzione industriale di braccialetti coloratissimi, da indossare uno sopra l'altro e da realizzare grazie a un piccolo dischetto di cartone!




Sono così semplici che i bimbi più grandi potranno farli da sé, e così veloci da permettervi di prepararli voi stessi in quella mezz'oretta sul divano che ci si concede quando crollano i più piccoli!

Ecco cosa servirà per realizzarli:

venerdì 11 aprile 2014

Il piccolo mondo di Kouichi Chiba

Non era stata una grande serata. Il piccoletto aveva fatto un sacco di storie prima di crollare, la cucina era ancora da sistemare, la lavatrice da svuotare, e io ero fin troppo disposta al pessimismo cosmico.
Poi ho incontrato lui...


Tutte le immagini sono di proprietà di Kouichi Chiba

Kouichi Chiba è un fotografo giapponese dalla sensibilità tutta orientale, che realizza piccoli personaggi di carta e li ritrae sullo sfondo di fiori, oggetti, panorami metropolitani. 
L'effetto è incredibile, guardate:

mercoledì 9 aprile 2014

Il vasetto coniglietto per l'educazione vegetale dei piccoli

Dopo una gita al vivaio, con soddisfazione ho trapiantato ovunque gerani e margherite e in un attimo in casa nostra è arrivata la primavera!

Qualche ora dopo Puki si è presentato con gli occhi a cuoricino e un regalo per me: un' enorme manciata di petali dei miei ex-fiori. 
In un attimo in casa nostra è arrivato l'autunno…

Solo un giacinto è sopravvissuto alla strage. Ha avuto l'inaudito colpo di fortuna di essere stato piantato nel vaso-fai-da-te-che-vaso-non-è, intoccabile perché realizzato insieme al killer di fiori:




In teoria il vasetto coniglietto è perfetto per permettere ai piccoli di curare una piantina tutta loro, fin dal travaso. Ha il vantaggio di essere a costo zero, perché tutto di riciclo e perdipiù si realizza facilmente insieme con tre mosse 

domenica 6 aprile 2014

Da vecchia t-shirt a mantello per supereroi (senza toccare l'ago!)

I supereroi sono tra noi: occupano ogni pensiero del piccoletto, partecipano a ogni suo racconto, invadono ogni suo vestito, dalle mutande in su. 
La "nanossessione" per i paladini della giustizia, iniziata con le malefiche cartine  distribuite dalla Coop, non pare una cotta passeggera, ha anzi tutti i sintomi della bruciante passione! 
Anche questa volta si può trovare un lato positivo: entusiasmare un bimbo con la febbre di Spiderman e Co è davvero facile: bastano una vecchia t-shirt, di quelle senza forma e scolorite, che perfino vostro marito stenta a indossare, cinque minuti e tre tagli ben assestati e, senza mai prendere in mano un ago, otterrete un perfetto mantello da supereroe e un bimbo saltellante!



Ed ecco i tre semplici passaggi, imparati qui, che permettono di trasformare la vecchia maglietta in super-accessorio per piccoli supereroi

giovedì 3 aprile 2014

la sorprendente Spin Art


Diciamola tutta: la prima volta che ho intravisto la "spin art" sui blog ammerigani ho pensato che ce la potevamo serenamente evitare, e l'ho messa all'incirca al millesimo posto nella lista dei giochini da provare. 

Poi è arrivata Madame Varicella, e il suddetto elenco è stata scalato a ritmo vertiginoso, donando all'arte dell'insalatiera un fascino tutto suo che mi ha convinto a strapparla dall'abbraccio della lattuga per darla in pasto al piccoletto.
Dopo la domanda non è stata più "ma a chi diamine può venire in mente un gioco simile", semmai "ma perché diamine non l'ho fatto prima?", perché la spin art è una sola cosa: DIVERTENTE!




Credete a me, in un pomeriggio noioso dedicatevi alla spin art e insegnate ai nani nozioni sulla forza centrifuga, che saranno loro indispensabili per apprezzare le lavatrici e pulire senza sforzo spinaci e valeriana!

Potrebbero interessarti anche...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...