martedì 1 luglio 2014

Quei bizzarri mostri soffiati per decorare la cameretta

Buon luglio! Io lo sto iniziando al rallenty, sono ormai quasi in stand-by, con le batterie al 3%, che mi fanno muovere senza guizzi improvvisi perché devono durare ancora un mese! 
I giochi che faccio con il piccoletto subiscono la stessa sorte: sono pigri, spesso travestiti da coccole e storie inventate sul lettone e, ancora più che in passato, fatti di cose semplici, di trovate piccole che, per fortuna, riservano ancora a Puki, bimbo piccolo dall'animo ancora semplice, delle belle soddisfazioni, come nel caso di quei mostri soffiati.




Come si fa a soffiare un mostro? Innanzitutto si recuperano vecchi ricordi di  giochi fatti quando si era piccoli, e poi ci si procura due soli ingredienti:


Una cannuccia e dei colori a tempera, molto diluiti (quasi acqua colorata!)

Al posto della tempera si può usare l'inchiostro, se ne avete, per una versione più affine all'idea originale, oppure degli acquerelli, l'importante è che i colori siano abbastanza leggeri per spostarsi su e giù lungo il foglio quando interviene  il piccolino




Spingendo il colore in tutte le direzioni si ottengono bizzarre forme, sempre diverse.
Puki le osserva e decreta che sì! Sembrano proprio mostri pazzi, da completare con le dita (perché sporcarsi un po' è d'obbligo), e da personalizzare con degli occhietti mobili.





Sono mostri buffi e così colorati che decidiamo di adottarli, senza contare che fuori deve ancora smettere di piovere, e ci servono altre idee per giocare.
Ecco come nascono le importanti cornici che useremo per esporli in cameretta!





Se non avete in casa occhietti mobili non importa assolutamente! 
Basta disegnare e ritagliare occhioni grandi e piccoli, aperti e chiusi, assonnati o arrabbiati con cui personalizzare i propri mostri!

Però secondo me gli occhietti sono uno di quegli accessori da pochi centesimi che varrebbe la pena tenersi in casa, perché sono grandi amici dell'improvvisazione...





28 commenti:

  1. Bello! Ho sempre fatto solo gli alberi e le piante usando la china con questa tecnica! I mostri son decisamente più divertentiiiiii! Bello bello!!!

    RispondiElimina
  2. Sisisisisi, è proprio quella cosa lì!
    Anche io facevo paesaggi spettrali di alberi invernali, ma la versione di Puki doveva essere in linea con la fissazione: mostri! Niente altro! :)

    RispondiElimina
  3. ma quanto simpatici?!? fortissimi! e comunque sì, più occhietti per tutti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!
      Ci sono in effetti cosette che salvano sempre! Altre idee da tenere in casa?

      Elimina
  4. basta, mi hai convinto a comprare gli occhietti mobili.
    avevo visto a londra un libro per creare animali fantastici da macchie di acquerello/matite acquerellabili, tempere ecc... ancora mi mangio le mani per non averlo preso... era fantastico!!! :-O penso che sputeremo sulle tempere anche noi, quando il nano torna dal mare e non avrò tempo per inventarmi altro... :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, e adesso te le magno pure io! Sputazza sulle tempere, anche se spero che per il suo ritorno dal mare avrai altro da fare! :D

      Elimina
  5. Un'idea carinissima! Grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda, il piccoletto si è divertito davvero! Spero che piaccia anche a voi!

      Elimina
  6. Che forte!!! Gli occhio sono simpatici e il mio piccolo si divertirebbe un sacco a creare i mostri!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma che hanno sti piccoletti coi mostri? È una fissazione che non passa!

      Elimina
  7. Ti adoro!Che aggiungere di più?

    RispondiElimina
  8. Risposte
    1. Paola, proverete? Tanto l'estate è luuuuuunga!

      Elimina
  9. Ma dove si comprano gli occhi

    RispondiElimina

Potrebbero interessarti anche...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...