giovedì 3 luglio 2014

I pidocchi? Sono affari di famiglia!

{Sponsored post: Hedrin #pidocchinientepanico} 






L'inquietante cartello è apparso sulla porta dell'asilo qualche settimana fa, e io ho istantaneamente iniziato a grattare... basta la parola per scatenare quella sensazione di zampette che si inerpicano dietro l'orecchio, che ve lo dico a fa'? 

Tuttavia mi sono controllata. Ero preparata, sapevo che quelle bestioline non si interessano del numero di shampoo che facciamo ai nostri figli, ma solo della loro vita sociale! 
Così dal primo giorno di ingresso all'asilo ho messo in conto che avremmo prima o poi dovuto gestire il problema, ho studiato la lezione e analizzato i pidocchi come in una puntata di CSI. 

Sapevo di dover fare attenzione a piccoli puntini neri semoventi e pure a quelli bianchi, probabili uova (bleah), volevo evitare di cospargere il figlio di agenti chimici e di affrontare le lunghe sedute di pettinino di cui le amiche mi avevano parlato con toni da film dell'orrore. 
Ero pronta! E al momento opportuno ho avvisato la famiglia. 
Ciò che non mi aspettavo erano le loro reazioni.

Il marito (aka veterinario-annienta-parassiti)

"Cioè io dico 'pidocchi' e tu inizi a grattare? Ma se sono bestioline, cosette! Se tu avessi lavorato con le pecore spagnole, quell'estate afosa, nel bel mezzo del nulla, avresti visto certe zecche che..:"
"Ma che schifo!"
"Anzi, dovrei avere ancora dell'antiparassitario che aveva funzionato bene, magari lo provo su Puki e..."
"Non voglio pensare alle zecche spagnole e non voglio mettere l'antiparassitario a mio figlio! C'è un altro modo per eliminare quei pidocchi dalla sua testa!"

"PiNOcchi?"

(qui è dove arriva Puki, aka sanfrancescodenoantri)

"PiNocchi sulla mia testa? Dove? Li vojo vedere!"
"No, amore, non burattini bugiardi, ma piccoli animaletti fastidiosi che adesso eliminiamo..."
"Noo! Cattiva! Poveri animaletti! Li vojo tenere!"



Certo, come no. Certo... anche no! 

Decido di averne basta, allontano il marito, avvicino il figlio e afferro Hedrin, il prodotto che mi hanno consigliato per debellare, senza fatica e senza agenti chimici, gli ospiti indesiderati.
È un gel a base di silicone che si spruzza sui capelli asciutti soffocando meccanicamente, e non chimicamente nello stesso momento pidocchi e uova. 
Dopo 15 minuti il piccolo, coi capelli un po' unti, ma liberi da amichetti, era tornato a giocare con le costruzioni, lasciandomi in balìa del grande e dei suoi ricordi di quella indimenticabile estate spagnola...

E voi che esperienza avete con i pidocchi? Ne ho sentite tante, tragiche, buffe e degne di leggende metropolitane, la vostra com'è?
Dovete invece ancora affrontare le simpatiche bestioline? Potete trovare informazioni sul sito di Hedrin, mentre su filastrocche.it e MammaFelice.it sono raccolti spunti per approfondire e soluzioni per prevenire, perfino idee per giocare, che durante le vacanze non bastano mai! 


17 commenti:

  1. La nana li ha avuti per mesi. Ricorrenti. Le ho provate tutte.
    La nana è biondissima quasi bianca, li vedevo camminare allegri sulla sua testa e mi grattavo in continuazione.
    Li ho presi anche io. Mi sono lasciata prendere da attacchi di ansia compulsiva e ho soffocato una generazione di peluches in buste di plastica trasparenti.
    Poi ho capito che quello che risolve è un buon prodotto e un pettinino. tanta pazienza ma proprio tanta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'immagine dei peluches fatti su come la laura palmer di twin peaks mi fa davvero sganassare! Molto meno quella della testa tua e della tua biondissima bimba BRRRRRR!!!!

      Elimina
  2. Oh mio Dio! Io ne sono stata sempre terrorizzata!!! Ciclicamente anche nelle scuole dei miei figli sono partiti allarmi su allarmi e io ogni volta avevo paura a guardarli in testa: per fortuna fin qui l'hanno sempre scampata! Io ero così spaventata che anche se non ne avevano compravo degli shampoo contro la pediculosi e glieli facevo ogni paio di mesi, convinta che l'odore li allontanasse. Se ci ripenso... Ah ah ah!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carmen, abbastanza terrorizzata anche io! Ok, lo so che sono solo robette con le zampe, ma l'idea che mi invadessero casa mi faceva rabbrividire. E poi solo a parlarne ho ricominciato a grattare...

      Elimina
  3. Presi ma figlia e presi io. Due volte. La prima volta debellati per soffocamento e la seconda invece chimicamente. Li odio. E soprattutto odio tutta la disinfestazione di cuscini, elastici, ecc....quando sicuramente a scuola ci saranno svariati bambini i cui genitori non ho controllano un bel niente. :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dovesse capitare una terza volta credo che forse adotterei perfino l'antipulci del marito! :D :D :D
      Sì, credo anche io che in molti facciano finta di nulla, o perlomeno non ne parlano, cosa che servirebbe almeno a limitare un po' il simpatico ritorno delle bestiole!

      Elimina
  4. Solo una precisazione: i prodotti che agiscono per soffocamento funzionano bene come "prevenzione", perché giustamente bloccano gli adulti che magari si sono appena insinuati tra i capelli del pupo...ma se vedi lendini (cioè le uova) devi agire chimicamente! Le famose continue epidemie negli asili e nelle scuole per lo più sono dovute a trattamenti errati da parte delle madri consigliate male! Manuela (Dermatologa e mamma di Dafne, 2 anni ^_^ )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Manu grazie della precisazione!!

      Elimina
    2. grazie a te e al tuo blog per avermi suggerito tanti giochi e attività da fare con la mia bimba!!! ;)

      Elimina
  5. Non me ne parlare...l'anno prossimo va alla materna e so so SO che li incontreremo! Skif skif skif! Mi segno subito il nome del prodotto ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io mi sono trovata bene, soprattutto per la semplicità di applicazione!
      Comunque spero che ve li eviterete! :)

      Elimina

Potrebbero interessarti anche...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...