lunedì 9 settembre 2013

Giocare in casa con il tormentone dell'estate

Ma che Daft Punk, machissene del "Lalalala" di Naughty Boy! Il vero tormentone dell'estate 2013 è stata la canzone dell'elefante che si dondola!

"Un elefante si dondolava appeso al filo di una ragnatelaaaa..."

Se non la conoscete siete ancora in tempo: scappate, o l'avventura non-sense dell'elefante e dei suoi amici vi si conficcherà in mente e vi ritroverete a canticchiarla proprio quando il nano iniziava finalmente a dimenticarsene, attirando su di voi le ire di tutta la famiglia!

Se siete già a quel punto tanto vale sfruttare l'ossessione per il pachiderma per un gioco semplice ma con un certo valore didattico, seppur accuratamente nascosto sotto a uno strato di... pura allegria!





E così via! Pensate che da piccole io e mia cugina polverizzammo ogni record cantando fino a 100! (E credo che i nostri genitori ancora ricordino con un brivido quella gloriosa serata). 

Puki arriva senza incertezze fino a 5, e tanti sono gli elefanti che abbiamo pensato di provare ad appendere davvero sopra a un filo, per imparare così a contare, invece di recitare nomi di numeri a casaccio, esercitandosi per giunta in un'attività un po' montessoriana con le mollette.

Che volere di più? Ad esempio che buona parte del lavoro se lo smazzi il piccolo, che per prima cosa ha colorato il foglio da cui avremo ricavato gli elefanti!




A questo punto abbiamo ritagliato dal foglio colorato forme vagamente somiglianti al protagonista della canzone.

Se guardate con un po' di fantasia li vedrete:


Non resta che fissare, con un po' di nastro di carta, un filo "di ragnatela" da una parte all'altra della porta, e iniziare!




Il gioco ha coinvolto Puki tantissimo! All'inizio è stata necessaria molta concentrazione, e un po' d'aiuto, per fissare tutti i pachidermi, ma ben presto il ritmo travolgente della canzone lo ha travolto, costringendolo a mollare tutto per scatenarsi nel ballo!




E non c'è nulla di meglio di una danza scatenata per far girare nel modo giusto la giornata! :)


E i vostri piccoli di casa con quale canzoncina vi ossessionano ultimamente?

17 commenti:

  1. ahhhh.... gli elefanti... non me ne parlare!!!
    tommaso ha requisito tutti i peluche-pupazzi di gomma-marionette-orripilanti souvenir indiani vagamente elefantoidi che è riuscito a trovare in casa o in cantina e ci gioca a buttarli giù dalle scale al ritmo di "cinque elefanti - si tuffavano - giù in fondo all'ultimo gradino - e ritenendo la cosa interessante..."
    proveremo a fare questi e a ritornare alla versione classica della canzone... se non altro sembra meno violento appenderli, 'sti poveri elefanti, che scaraventarli giù dalle scale.
    ci proveremo se si renderà strettamente necessario, s'intende, che se non ricomincia lui a cantarla, io davvero non gliela ricordo!!! ;-P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehehehehe! La versione alla Tarantino mi fa ridere assai!!
      Però mi dai speranza: se ne può uscire! Se riesco a tagliarmi sta lingua malefica che ogni tanto me la fa canticchiare!

      Elimina
  2. "La bella tartaruga" di Bruno Lauzi!
    Ha 20 mesi, dice ancora poche parole, ma chiede in continuazione "Guga!" per farsi cantare la canzone.

    RispondiElimina
  3. Qui siamo in fissa con "banana cocco baobab". Se non l'hai mai sentita e sei curiosa, ascoltala mentre il piccoletto non può sentire (sempre considerando il loro udito che è migliore di quello di wonder woman!) altrimenti sei rovinata!!!

    RispondiElimina
  4. in questo periodo in casa nostra va parecchio "la pecorina bianca", un tormentone ripetitivo sul genere degli elefanti...

    RispondiElimina
  5. Ahahahaha! Ragazze, quanto rido! Ma è una arca di noè studiata apposta per farci andare ai pazzi!!

    RispondiElimina
  6. Anni fa in un nido dove lavoravo c'era un bimbo mezzo spagnolo e mezzo austriaco (e che stava crescendo in Italia...altro che bilinguismo!)e adorava la canzoncina degli elefanti che in spagnolo è pure più buffa...
    Canzoncine tormentone, non molte in realtà...la mia treene preferisce comporre pezzi propri. Una di quelle che ha cantato di più faceva "vado a Bremaaa, vado a Bremaaa, eccola Bremaaa", credo che nel suo immaginario sia l'unico posto dove le sue doti cantautorali potrebbero essere finalmente apprezzate.

    Anch'io li faccio giocare con le mollette, quando stendo il bucato lego un filo tra due sedie e tiro fuori la cesta dei travestimenti, e loro appendono per un po' i loro quattro panni senza sabotare la mia attività da massaia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, adesso mi tocca cercarla in spagnolo!
      Quanto rido per la faccenda di Brema!! :)))

      Elimina
  7. Noi cantiamo tanto le canzoni di Raffi, che merita un sacco.
    soprattutto Tingaleyo e The wheels on the bus
    ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Raffi?? Chi è Raffi? Mi manca! Vado a cercare su youtube! Sappi che forse sarai responsabile del prossimo tormentone>!

      Elimina
    2. A me piace un sacco, lo ascoltavo io da piccola, cerca su wikipedia, così vedi chi è.
      Le canzoni che ho citato sono le preferite del mio Beniamino.
      Ma su you tube non trovi tutto il magnifico repertorio, purtroppo....
      ciao!

      Elimina
  8. Ciao Giada! ho visto questo http://www.electaweb.it/catalogo/focus-on/978883709124/it e ho subito pensato a te! il museo merita davvero una visita e magari si può barare un pò sull'età del treenne?!?!?! noi intanto andiamo ad aggiornarci subito sulla canzone degli elefanti che non la conosciamo :(!!Alessandra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alessandra, pensami! Tanto e spesso! Mamma mia che bello!!
      E io in cambio ti offro gli elefanti? Che dire... scusa... :)

      Elimina
  9. A me e al papà quest'estate,mentre pedalavamo beatamente in una bellissima pineta, è venuta la sciagurata idea di accennare a cantare "cicale" di heater parisi (ovviamente non è che ci lanciamo normalmente in questo genere di cori,ma l'atmosfera era molto "cicalesca"). Non l'avessimo mai fatto ! Da allora Tommaso ha voluto che la cantassimo ogni volta che salivamo sulla bici! Non vi dico la vergogna nell'essere sentiti da decine di passanti!(anche perché ovviamente dovevamo cantarla "alta")

    RispondiElimina

Potrebbero interessarti anche...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...