mercoledì 10 aprile 2013

un gioco fai-da-te: il punchball ottimista!

Coff coff...
In questi giorni la tosse è la colonna sonora della mia giornata, e proprio mentre la primavera, a quanto pare, si è decisa ad arrivare anche in Pianura Padana, mi tocca guardare il sole da dietro la finestra... nulla di grave, sia chiaro, ma la modalità autocompatimento è accesa e ampliamente giustificata! 

Quando lo spirito è questo, ci si riduce a ritrovare la retta via verso l'ottimismo grazie a un semplice gioco fai-da-te, un piccoletto che per quanto cerchi di buttare a terra si rialza sempre col sorriso:


Il giochino è realizzato riciclando l'uovo di plastica delle sorprese di Pasqua, tanto per finire la fase di riuso di tutto ciò che riguarda le uova, e funziona in modo spettacolare! 

L'idea, vista qui, è semplice da realizzare ma assolutamente geniale! 
Nella versione originale si può realizzare anche con le piccole capsule degli ovetti kinder, ma io avevo una versione gigante, e non ho esitato: grande è meglio!

Ecco il semplice procedimento:


Fine.

Tutto qui, davvero! Due dita di didò appiccicate sul fondo e via.
Ci si può dedicare alla decorazione o godersi la preparazione da pochi secondi e passare subito al gioco.



Divertente! (Soprattutto fotografarlo...)

Ma con una raccomandazione: se avete anche voi un piccoletto che DEVE sapere come funzionano le cose, vi toccherà svelare il trucco e aprire l'uovo in pochi istanti... ecco, la prossima volta incollerò il didò sul fondo, in modo che diventi parte del giochino e non possa essere estratto e lanciato, come al solito, in tutte le direzioni.

Fine delle raccomandazioni, se potete provatelo!

Cof cof cof...

13 commenti:

  1. Bello!!! Domani provo a farlo, tanto le capsule delle uova qui non mancano!!! Passa a trovarmi, se ti va, magari per una volta riesco a regalanti io qualche idea!!
    Buonanotte
    Angy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già regalata, Angy! Sto mettendo a cottimo il marito per avere una lightbox!! Poi però torno anche a commentare, che ero passata un pochino di corsa...

      Elimina
  2. Porc... niente uova da queste parti! Magari ne hanno ancora in svendita...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Silvia, mi dicono che funziona anche con le ovette piccole... io non ne ho, e non ho provato, ma dovrebbe essere la stessa cosa... se ti capitano sotto mano...

      Elimina
  3. Niente...sempre innmorata dei tuoi post e delle tue foto!! Brava brava braverrima!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Niente, un commento così mi rimette in sesto con l'umore! Grazie!!

      Elimina
  4. Nuoooo ho già fatto sparire i contenitori porta-sorprese. E adesso??

    RispondiElimina
  5. Ma che bellooo!! sembra che tu mi abbia letto nel pensiero: stamattina ho guardato sconsolata le sei ovette piccole accumulate grazie ai nonni e mi son chiesta "Cosa posso farci??"... proverò subito la tua idea!!

    RispondiElimina
  6. Troppo bello! Ho giusto un contenitore rosso in attesa! Per la colonna sonora prova lo sciroppo di lumaca!

    RispondiElimina
  7. Carino, idea semplice ma funzionale, voglio proprio provarlo! (sempre che il piccoletto non abbia già distrutto il contenitore porta sorpresa...)

    complimenti, ti leggo da qualche tempo, mi dai un sacco di psunti interessanti, mi inserisco tra le tue followers :)

    RispondiElimina

Potrebbero interessarti anche...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...