martedì 2 aprile 2013

Giochi fai da te: i tre porcellini (e le tre carte...)

Le "cacanze" sono finite! 
Sapevamo che sarebbe stata dura: una tre giorni-non-stop di pioggia in coincidenza del cambio dell'ora e con dosi smodate di cioccolato in giro per casa? 
È la maratona per i nervi, il decathlon della genitorialità, una prova che avrebbe devastato pure Gandhi dopo uno stage con un Maestro Jedy di Guerre Stellari.
Sono circostanze in cui tutto vale, ma nonostante questa consapevolezza il Vet ha avuto un tantino da ridire su una delle trovate ideate per divertirci un po' insieme. 

"Fammi capire: gli stai insegnando il gioco delle tre carte??", chiese lui con tono leggermente sconcertato. 
"No amore, è una rivisitazione della fiaba classica, sai, c'erano una volta...


Io ve la racconto, perché ci siamo fatti delle belle risate e per permettervi di capire se moralmente sia accettabile domandarsi quale dei tre porcellini abbia mangiato una bella mela rossa...
Premetto che questa è la versione incasinata del gioco, ovvero quella che prevede una minima preparazione perché tre giorni sono lunghi e coinvolgere il futuro giocatore nella preparazione aiuta... ma poi ragioniamo su come sia possibile farla più facile.


Dopo il pranzo di Pasqua dovrebbe essere facile trovare dei cartoni delle uova: ne basterà uno, ma per fare i nostri porcellini lo useremo tutto (e sì, sta per uscirmi una battuta del tipo "per il maiale non si butta via niente", ma sto cercando di trattenerla...).

Per prima cosa si ritagliano dal cartone alcuni pezzi:


(Dicesi "divisori", nella mia lingua, quei coni che sostengono la scatola, fra un portauovo e l'altro)-

Si colorano i tre portauovo con un bel rosa porcellino, usando la parte restante della scatola come tavolozza.


Si colora poi il conetto ricavato dal divisore di rosso e lo si ripiega un po' verso l'interno fino a dargli una forma simile a quella di una mela.

Cosa resta? Il coperchio. Non sia mai detto: questo pezzo si può usare per riporre il tutto! Et voilà!


Non resta che insegnare le regole al biondino... cosa più facile da dirsi che da farsi! 
Spiego a Puki che deve nascondere la mela e mettere in fila i porcellini e lui agisce veloce come un fulmine, mentre io mi chiudo platealmente gli occhi. 

Pronto? Ok, Puki... quale porcellino ha mangiato la mela? 
E cosa fa un quasi-treenne? 
Te lo mostra ridendo...


Noooo! No, amore, mamma lo deve scoprire! Riproviamo! Quale porcellino ha mangiato la mela?

E cosa fa un quasi-treenne che ha capito il gioco?
La sua migliore faccia da poker!!



Ci siamo divertiti moltissimo! Abbiamo scommesso baci e leccatine: quando vincevo pretendevo un bacio, quando perdevo mi toccava una slappata bavosa su tutta la faccia.

Vabbè, gli ho praticamente insegnato come fare il biscazziere, ma garantisco che i fondamentali non sono stati appresi!

Quello che ho capito è che tutta la parte di decorazione dei porcellini può anche essere saltata, specie se, come nel mio caso, l'aiutante ancora non aiuta un granché. In questo caso quindici/venti minuti di preparazione a fronte di una mezz'oretta di gioco sono davvero troppi! 


...e andare subito al sodo, ovvero al gioco, bastano tre bicchierini di yogurt su cui disegnare con un pennarello indelebile occhi e grugno, o occhiali e baffoni, e la mela può essere sostituita da qualunque cosa, dal tappo di un pennarello a una pallina di carta, o a un pezzetto di formaggio, se deciderete di giocare con tre topini. 

Insomma, se non avete in casa un Catone Censore come il vet, scegliete la versione lunga o quella breve, ma provate. 

(Ho quasi paura a chiedere, ma come sono andate le vacanze?)



19 commenti:

  1. Le vacanze bene...
    Però oggi piove (ancora!!!!!!!!!!!!!!!) e siamo tutte tossicchianti e moccicose (ancora!!!!!!!!!!!!).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ancora anche noi! Ancora tosse, tanta... Finalmente è uscito un raggio di sole, ma che freddo!!! Speriamo che sia davvero l'ultima settimana!

      Elimina
  2. hahahahahahaha la faccia da poker è strepitosa! E se proprio il vet non approva, provi lui la prossima volta ad inventare un gioco altrettanto divertente :o) Il nostro lungo weekend festivo è andato abbastanza bene (ed ovviamente OGGI c'è il sole)...Il pomeriggio di Pasqua abbiamo beneficiato dello zio giovane nonchè padrino che è rimasto a giocare con il pargolo per ben 3 ore! A dirla tutta, ad un certo punto l'ha fatto pure arrabbiare, tanto che il pargolo l'ha preso per mano e gli ha detto "Tio! Pendi macchina e vai casa!" (è un quasi treenne anche il mio)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Evviva lo zio giovane!! E che ridere quando si arrabbiano! Il mio inizia la sequenza di "io no voglio", detto con braccia incrociate e labbro imbronciato, mi fa morire! ;D

      Elimina
  3. questo è veramente ma veramente immorale!! ;-P
    e stendo una coperta pietosa sulle vacanze: bambino con la febbre, trascinato dai nonni ugualmente, che due giorni fa si è pure ricoperto di misteriose macchioline rosse su tutto il busto... ho paura a portarlo dalla pediatra e tremo al pensiero del viaggio che ci aspetta - biglietti di aereo, treno e hotel pagati e non rimborsabili - tra 18 giorni!!! :-O

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non ho parole! Davvero, voi dovete fare qualche cosa per sopravvivere al 2013!! Però il viaggio è in zona cesarini: secondo me qualunque cosa quei puntini minaccino in 18 giorni potranno essere steminati dala medicina moderna! Crediamoci!!
      ;D

      Elimina
  4. ciao giada
    la tua idea è molto bella e così l'ho condivisa su fb https://www.facebook.com/kreattiva72
    a presto rosa

    RispondiElimina
  5. Comunque tu sei un genio...e hai una pazienza!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Seeeeeeeee, tralascio tutti i dubbi sulla mia presunta genialità... potrebbe rispondere il marito ma sarebbe umiliante.... però sulla pazienza so' dire che va ad alti e bassi, alcune volte ne ho da vendere, altre decisamente ridotta a zero!!!

      Elimina
  6. Geniale e creativa come al solito!!!Complimenti! Passa dal mio blog, ho un premio per te.
    oggimisentocreativa.blogspot.com
    Lucia

    RispondiElimina
  7. Ho già condiviso su facebook ma non ancora sperimentato... Sei grande! Come sempre... E senza Catone il censore (anche noi ne abbiamo adottato uno) forse non sarebbe stato così divertente... eh eh eh!
    Ciauuu
    Paola

    RispondiElimina
  8. Questo piacerebbe mooolto anche a Davide! Gran bella idea!

    RispondiElimina
  9. Il trionfo è di chi scopre a fondo i segreti di un prodotto eccezionale. Scopri anche tu carte poker. Vai su http://www.vitalbios.com/A/MTQ5MTUwMDcyMSwwMTAwMDA1OSxjYXJ0ZS1wb2tlci5odG1sLDIwMTcwNTA0LG9r

    RispondiElimina

Potrebbero interessarti anche...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...