venerdì 15 febbraio 2013

Giochi fai-da-te: Il pescatore e l'astuto felino


Ne ho viste tantissime versioni su e giù per la Rete: il gioco del pescatore era nella to-do-list da un po', aspettando che Puki fosse grande abbastanza per apprezzarlo e io decidessi quale fra le mille versioni tentare. 
Alla fine ho scelto la più veloce, come al solito, ma pensa e ripensa mi sono venute in mente alcune varianti con e senza pesci e pure blandamente educative, da riproporre al nano, visto il successo del giochino... 

Ve le racconto alla fine del post, prima vorrei mostrarvi la versione basic del nostro gioco del pescatore... e dell'astuto felino.






Che c'entra il felino? Bè, due sono stati i protagonisti del gioco: i due piccoli di casa, quello biondo e quello peloso, ovvero, come dicevo...





Preparare i pesciolini è facile e veloce: in questa versione last-minute occorrono cartone, graffette, un bastoncino da trasformare in canna e una calamita: questa è l'unica cosa che forse bisogna procurarsi, a meno che il vostro frigo sia popolato di magnetici ricordini kitsch come il mio...



Una volta ritagliati e decorati i pesci si attacca la graffetta, si compone la canna legando a un filo la calamita e si va a giocare!



Non so se questo gioco avrebbe avuto lo stresso successo senza il contributo della gatta Oliva. So solo che ho assistito a una versione live del miglior episodio di Tom e Jerry, con un piccolo biondo che inseguiva la gatta sopra e sotto i mobili per farsi restituire un polipo e la micia che, giuro, rideva sotto i baffi come lo Stregatto, prima di scappare a nascondersi...

Se avete un micio non attendete oltre e fate i pescetti: dopo mezz'ora Puki non li degnava più di uno sguardo, mentre l'astuto felino ci gioca da giorni: son soddisfazioni!

Come vi dicevo comunque riproporrò l'idea a Puki, perché secondo me si possono tentare varie reinterpretazioni...

I pesci... senza pesci.
Che mica tutti nascono con la passione per la pesca di un novello Sampei: per Puki ritaglierò delle macchinine, o i vagoni per comporre un trenino, mentre bimbe appassionate di fatine potrebbero apprezzare gli accessori per vestirne una: ali, coroncina, bacchetta magica...

I pesci da regalo.
Io non ci riuscirò mai, ma con un po' di manualità e passione per il cucito si può realizzare un kit da piccolo pescatore da regalare: stoffe carine, una rondella di metallo cucita e nascosta tra il tessuto, una canna da pesca un pochino più curata e magari una borsettina che funga da secchiello raccogli-pesci in cui confezionare il tutto e un regalino è pronto. 

I pesci didattici (addirittura?)
Pesciolini di diversi colori possono essere un bel modo di imparare i colori (peschiamo solo i pescetti rossi, adesso solo i gialli...) mentre scrivendo numeri sui pesci si possono pescare i risultati di facili operazioni (che pesce  fa 2+2?), scrivendo invece le lettere si possono cercare in sequenza i pesciolini che servono per comporre una parola (P-E-S-C-I).


Vi vengono in mente altre versioni?




15 commenti:

  1. ma che bella questa versione, noi abbiamo l'abbiamo usato a un paio di feste di compleanno. Brava

    RispondiElimina
  2. Con due astuti felini e due nani il divertimento a casa mia sarà assicurato!
    Poco importa se un felino è completamente cieco.. sono certa che sarà il più rapido ad acciuffare i pescietti!
    Grazie! ;-P

    RispondiElimina
  3. Le graffette!!! perchè non ci avevo mai pensato? quello che mi frenava di più nel realizzare il gioco del pescatore era proprio il problema di recuperare calamita e pezzi di ferro... ma ora... ;) Thanks! Stefania

    RispondiElimina
  4. mi piace la tua versione e anche le idee alternative che proponi

    RispondiElimina
  5. Ci abbiamo giocato anche noi!!! I tuoi pesci sono bellissimi!!!

    RispondiElimina
  6. bellissimo questo post! per l'idea del gioco, per la storia che c'è dietro, per le varianti geniali (io non lo conoscevo proprio questo gioco!), e per come lo hai scritto, mi sembra divertita da dentro!
    a presto, serena

    RispondiElimina
  7. noi lo abbiamo fatto da tempo, e abbiamo già fatto la versione da regalo... in realtà ormai è finito nella scatola dei giochi vecchi... ma forse se il gatto del vicino entrasse in casa tommi potrebbe trovarlo ancora divertente!!!! :-)

    RispondiElimina
  8. Io l'ho fatto l'anno scorso in feltro per i miei due monellini e per mio nipotino, ho realizzato anche un piccolo tutorial sul mio blog :)
    bellissima la gatta :)

    RispondiElimina
  9. Ecco, alla fine ce l'ho fatta: http://dimanoinmanina.blogspot.it/2013/04/gioco-pescatore-fai-da-te.html
    Idea delle graffette, ovviamente, vincente! grazie per l'ispirazione!

    RispondiElimina
  10. non capisco a cosa servono le graffette se ci metto la calamita? :O

    RispondiElimina

Potrebbero interessarti anche...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...