giovedì 24 gennaio 2013

riciclare la plastica per lanciare le palline nello spazio

Accade raramente che un gioco entusiasmi sia me che mio figlio: se io trovo l'idea geniale, come quando mi diverto a riciclare la plastica per dare vita a giochini e pupazzetti, generalmente il duenne reagisce con freddezza, ci gioca, certo, ma si vede lontano un chilometro che vuole solo farmi contenta. 
Se è lui a impazzire di gioia, io spesso mi annoio a morte, anche perché Puki ignora completamente il significato del proverbio "il gioco è bello quando dura poco", e va avanti a richiedere gli stessi gesti potenzialmente all'infinito.

Ma quando si verifica una coincidenza di risate... bé è proprio bello e il giochino diventa un classico di casa, come è successo con



Costruire il proprio Sparapalline è semplicissimo! 

Occorre solo un palloncino e un piccolo contenitore di plastica, da quello dello yogurt alla ricottina, a cui dovrà essere ritagliato il fondo.

Il procedimento è altrettanto banale





Il successo dello Sparapalline è stato decretato durante una cena fra amici durante la quale due degli "adulti", definizione buona solo per l'anagrafe, hanno trafugato il propulsore ai bimbi e si sono scatenati in un agguerrito torneo intorno al divano... ognuno ha gli amici che si merita! ;D

47 commenti:

  1. Fantastico!!!!! Domani (anzi tra tre ore... maledetta insonnia!!) lo faccio!!
    Nn parliamo di amici/genitori che regrediscono... A natale ho partecipato a una cena in cui tutti gli over 50 ballavano il pulcino pio... E poi dicono a me, che nn mi sono accorta (o faccio finta) di avere 30 anni!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Argh! Che scena impressionante!! Mi auguro esista un filmato per dimostrarlo e ricattarli forever! ;D

      Elimina
  2. no vabbè ma tu te le sogni la notte! fantastica!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alessandra, grazie! in realtà la notte il nano mi tiene sveglia, questo comporta che abbia modo di cazzegg.... navigare in Rete alla ricerca di idee da fare con lui cui ispirarmi. Taaaanto tempo...taaaanto cazzegg... navigazione... ;D

      Elimina
  3. Che divertimento! Lo faccio di sicuro quando tornano i bimbi dalla scuola! :) lisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lisa, fammi sapere! Noi ci siamo davvero divertiti!

      Elimina
  4. Ormai non le conto le volte in cui un tuo suggerimento mi ha salvato...brava!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ;D Grazie! Ma ci salviamo tutte a vicenda!

      Elimina
  5. grandeeeeeeeeeee lo provo uno dei prossimi pomeriggi!!

    RispondiElimina
  6. Questo li provo subito, il vicinato stia allerta ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, occhio!! Puki lanciava davvero nell'iperspazio, ma senza alcun controllo per la traiettoria!

      Elimina
  7. fantastico, ovviamente provo già oggi!! :-)

    RispondiElimina
  8. Idea spaziale!!!!!!!!!!!! ma veramente .....
    lo costruisco subito al mio ritorno a casa oggi

    RispondiElimina
  9. Ciao,
    scusami ma questa idea si trova nel blog www.cometogetherkids.com nel post del 30 settembre 2011!
    Direi che sarebbe piu' corretto menzionare sempre la fonte da cui si trare l'ispirazione!

    Claudia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Claudia, se hai letto post precedenti hai avuto modo di notare che segnalo sempre le fonti. In questa occasione lo spunto arriva dal racconto di un'amica, per questa ragione non avevo alcun link da segnalare. Sono comunque d'accordo: quando possibile è obbligatorio segnalare una fonte di ispirazione, anche solo come ringraziamento. Sentirò l'amica ma mi parlava di un blog danese...

      Elimina
    2. Ciao Giada,
      pero' se vedi il sito che ti ho segnalato noterai che e' identico!
      E' solo per correttezza verso chi ha avuto l'idea e l'ha condivisa. Potevi dire che avevi preso ispirazione da...
      Buon lavoro.
      Ciao
      Claudia

      Elimina
    3. Claudia, non sono molto portata per le polemiche, quindi scusami se taglio corto. Se avessi avuto un link da segnalare l'avrei fatto. A te la scelta se credere o meno nella mia buonafede.

      Elimina
    4. (comunque il blog che mi hai segnalato è molto bello, grazie. Ho notato che l'idea non è sua ma si è ispirata a un link che però non funziona... la caccia continua, direi!)

      Elimina
    5. ma la fionda, chi l'avrà inventata? mi hai messo curiosità adesso.

      Elimina
  10. troppo carino! e poi è una idea semplicissima.
    Proveremo di sicuro a farlo anche noi certa che il piccolo si divertirà un sacco ;-)
    ti faccio sapere com'è andata

    RispondiElimina
  11. troppo bello!
    link o non link, non l'avrei mai saputo se non l'avessi visto qui ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara, in realtà la questione link sta molto a cuore anche a me.

      Dicevo... ah sì: grazie!

      Elimina
  12. Bellissimo, oggi lo provo! E se me lo chiedono per favore lo presto anche alle bambine ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. AHAHHAHA, Lena, questo è lo spirito con cui lo si è usato anche a casa mia!

      Elimina
    2. Fatto! Colui che lo ha apprezzato più di tutti è stato mio marito....ora abbiamo qualcosa con cui passare le serate! Comunque ho aggiunto un'idea riciclosa in più: ho usato i palloncini rimasti dalla festa di BB. E' bastato bucarli (con attenzione, sennò scoppiano) e poi agliare il pezzo sopra e così mi sono liberata di gran parte dei palloncini che giravano per casa da due settimane!
      Lena

      Elimina
  13. Ciao Giada-bravissima! Ci hai risolto la mattina e il pomeriggio! Piccolo a casa in convalescenza, io pure - morale basso. invece con questo 'sparapalline' (ribattezzato 'cannone' dal piccolo) è andata benissimo. Ne abbiamo fatto una versione 'angry birds' con pallina rossa con occhi e le ali... :) semplice, divertente ed efficace!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Genio! LA versione angry birds è geniale!

      Elimina
  14. L'ho fatto!!!! Ma ha ragione Emilia, il nome più appropriato è cannone, non sparapalline!
    Quando l'ho provato ero IN casa e il commento di mio marito è stato: " ma sei matta a tirare così forte?! si vede che non sei capace a giocare con giochi da maschi..."
    In effetti per poco non prendevo il pc... Forse usare dei tappi di sughero come BOMBE non sarà stata una idea geniale?
    Domani al piccolo (a casa malato) darò palline di carta, che è meglio!
    Grazie Giada

    RispondiElimina
    Risposte
    1. AHAHHA Grande!! Forse il tappo di sughero è tosto, peccato però: si può colorare e farlo diventare un mini razzo... vabbè, salva il pc!;D

      Elimina
  15. Genio!!!! E non ci sono altre parole da aggiungere!!!! ;)

    RispondiElimina
  16. trooopo forte come sempre mi diverto a leggere il tuo blog!!!

    RispondiElimina
  17. Adesso compro la ricottina apposta..

    RispondiElimina
  18. Fantastico questo giochino!!!!
    Appena ho un po' di tempo lo preparo anche per le mie piccole belve!!!
    Grazie.

    RispondiElimina
  19. l'ho già provato (avevo tutto in casa:))fantastico si sono tutti divertiti. non vedo l'ora di provarlo per carnevare con dentro manciate di coriandoli.
    grazie
    sara

    RispondiElimina
  20. Che grande idea! con questo tempaccio che ci costringe a star in casa, le idee per giochi nuovi non bastano mai! Grazie!
    Mariapaola

    RispondiElimina
  21. Bellissima idea! Tra l'altro mia mamma ha una sparapalline originale di quando io ero piccola e i miei nanetti si divertono da morire. Quindi non vedo l'ora di fare questa.
    Ho già sperimentato con gran successo i giochi con la schiuma da barba e la tela del ragnetto con i pon pon.
    Sei geniale!
    Dana

    RispondiElimina
  22. Nooo! Bellissimo! Appena mi arriva sotto le mani una ricottina ci provo subito! Un grosso CIAO dal Linky Party di Topogina!

    RispondiElimina
  23. Geniale! Io ho apportato una variante, più per mancanza di contenitori di plastica a portata di mano che altro: ho usato un rotolo (finito!) di carta igienica.
    Il mio Filippo ha portato lo sparapalline all'asilo e quando sono andata a riprenderlo tutti i bambini della classe avevano uno sparapalline!
    Ho citato la fonte e mi sa che tra un po' le tue idee diventeranno parte integrante del programma dell'asilo tedesco a Nairobi!

    RispondiElimina
  24. Anche questa me la gioco pomeriggio :)

    RispondiElimina
  25. adesso si giocaaaaaaaaaaa!.....

    RispondiElimina

Potrebbero interessarti anche...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...