lunedì 8 ottobre 2012

giochi per il bagnetto: come cambiare faccia al bagno

Vi ho più volte ammorbato raccontando quanto il bagnetto sia una faccenda seria e apprezzata a casa nostra: Puki può passare la serata immerso fra bolle e giochi e io posso riuscire a leggere alcune pagine di libro tra uno schizzo e l'altro. Durante una di queste sessioni eterne di giochi acquatici avevo realizzato una genialata, (e qui metto da parte la mia scarsa autostima, perchè quando un bimbo gioca ogni volta con un giochino che gli ho inventato e creato in cinque minuti, allora lo chiamo genialata). Ritagliando una spugna da cucina erano nati pesciolini, ochette e il mostro di Loch Ness: perfetti giochini da attaccare e staccare dalle piastrelle umide. Da quel giorno i pesciolini avevano invaso sia il bagno, ma anche le pareti della doccia, le piastrelle della cucina e addirittura le finestre, trasformandosi in salvavita quando avevo bisogno che il duenne stesse fermo una manciata di minuti.
L'altra sera abbiamo provato una variante e deciso di...

 La teoria è molto semplice: invece di animaletti, ho ritagliato occhi, bocche e capelli, barbe e baffi, fiocchi/papillon, cappellini e occhiali, in modo che fosse possibile creare volti diversi, dallo studioso di filologia romanza, a Doris Day, dal clone di John Lennon a Shirley Temple...

O a un'unione di tutti i personaggi nell'interpretazione di Puki...


Ad ogni personaggio una storia scema e via, la serata è volata in fretta ci ha regalato pure un po' di risate!

19 commenti:

  1. io devo ancora provare i pesci... ma stasera lo farò... il bagnetto è tornato (improvvisamente, inspiegabilmente) ad essere momento di torture e urla isteriche... ma PERCHE'? PERCHEEEEEEEE'????????

    RispondiElimina
    Risposte
    1. noooooo!!! Ma perchè!?!?! Hai fatto tutto con pazienza zen e il nanetto si permette questo?? Vabbè, senti, il suo destino sarà stare zozzo, tu rilassati disegnando faccette sulle finestre della cucina...

      Elimina
  2. Pensavo anche io di dare un po' di colore e allegria al bagno dei cuccioli, grazie per lo spunto :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ottavia, guarda, a casa mia vanno alla grande, devo dire che l'idea è piaciuta molto, e poi è stato al solito divertente vedere le interpretazioni del duenne che ha messo i codini al tizio con la barba e si è appiccicato e a parte gli exploit del Puki che si è messo gli occhi sulla mano per farla parlare con i pesci di spugna...
      se povi fammi sapere comìè andata!
      G.

      Elimina
  3. Risposte
    1. Ciao Francesca! Funziona anche sui vetri, quindi può essere un minuto di tregua anche extra-bagno (un minuto, eh, mica di più!!;D)

      Elimina
  4. bellissimo! noi avevamo fatto i pesciolini, ma questa è molto più divertente!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, ci ha dato molta soddisfazione!!Soprattutto a me!;D

      Elimina
  5. Sono subito innamorata del tuo blog....
    Posso metterlo su pinterest?

    Angelique

    RispondiElimina
  6. Sei il solito genio. Copio di brutto

    RispondiElimina
  7. Ah beh questa variante di livello superiore è mitica! Io ai pescetti poi ho aggiunti fiori alberi e puzzle di bimbo e bimba che è stato ovviamente un successo, ma questo è ancora più geniale!!
    Brava
    :-)

    RispondiElimina

Potrebbero interessarti anche...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...