martedì 19 giugno 2012

Giocare alle spie: la lente decifra-messaggi

A metà tra l'intenerito e lo scioccato l'altra sera al parco un'amica mi raccontava del primo bacio del figlio, così come le era stato riportato dallo stesso cinquenne (cinquenne!!! Gulp! tra un po' mi tocca!). La parte meravigliosa della narrazione era nei dettagli: i due piccoletti si erano nascosti nello scivolo-tunnel, al riparo da occhi indiscreti e lì si erano scambiati un bacio, dopo aver diviso un pacchetto di patatine (particolare che, nel racconto del bimbo, aveva ovviamente avuto la parte del leone!).
Il giochino di oggi è dedicato al mini latin lover e a tutti i bimbi che hanno la necessità di nascondere piccoli messaggi segreti che possono essere decifrati solo con una semplicissima, seppur sofisticata, attrezzatura da agente segreto:
L'ispirazione arriva da Ambrosia Creative, che ne ha fatto un regalo per i papà, ma la lente dell'agente è in realtà un accessorio indispensabile per ogni spia che si rispetti, perfetto sia per organizzare una caccia al tesoro, che per nascondere al nemico messaggi cifrati importanti. È inoltre, ovviamente, lo strumento preferito da ogni agente segreto per inviare bigliettini d'ammmore...
Lasciatemi indossare i polverosi panni di Q per illustrarvi il semplice procedimento da seguire. 
Innanzitutto l'occorrente:
Epperò se scrivo male!Vediamo un po'... servono pennarello indelebile rosso, foglio di carta da lucido, cartone, matita rossa, matita blu, fine!
Si ritaglia un cerchio dal foglio di plastica (o si usa il coperchietto trasparente di un barattolo di yogurt, insomma, si ricicla ciò che avete in casa...) e si colora con il pennarello indelebile rosso. Nel cartoncino si ritaglia una lente di ingrandimento e si incolla il cerchio rosso al centro.
La lente è pronta, pensiamo al messaggio!
Su un foglietto si scrive in blu l'importante informazione, la si camuffa poi pasticciando il foglio con la matita rossa, senza alcuna pietà, nascondendo la traccia blu quanto più è possibile. (Questa parte mi è venuta benissimo!)
 Ora, con circospezione e dopo essersi guardati alle spalle con fare furtivo, si avvicina la lente a infrarossi al foglietto e...
Ecco fatto, probabilmente avete appena salvato il Pianeta da quell'oscuro e malvagio genio del crimine!
Per organizzare un intero pomeriggio da spie forse vi può interessare un altro post di giochi da agenti segreti, dove troverete la ricetta per l' inchiostro invisibile e il modo di trasformare un corridoio in un tunnel a raggi laser.


14 commenti:

  1. questa devo farla! mi ispira da morire..ed i miei giocano alle spie ogni mattina prima di andare all'asilo...per la gioia dei vicini di casa dei nonni ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehehehe, che ridere pensare a mini agenti segreti che sfrecciano per casa dopo colazione...
      Falla, ci vogliono 5 minuti, forse meno...poi fammi sapere, anche se la missione è segreta!

      Elimina
  2. Risposte
    1. aaaah! Grazie grazie grazie!!!!!!

      Elimina
  3. dico solo... WOW! Davide impazzirà ;-)

    RispondiElimina
  4. Geniale. Da fare, se ci vogliono solo 5 minuti è nostra.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 5. Promesso. Cronometrata! Garantito!!!!!;D

      Elimina
  5. che genio!!! Stupenda!!! Ci giocherei io!!!

    RispondiElimina
  6. Fantastico! Non siamo ancora agenti speciali ... ma in futuro non sarò impreparata!!!

    RispondiElimina
  7. me la segno per tommi, tra qualche anno... poi mi farò una lente anche io così potrò controllare che cosa tiene nascosto alla sua mamma-spia!!! :-P

    RispondiElimina
  8. bellissima questa attività! mia figlia ha giocato più volte con il vetrino rosso, ma a farlo tutto lei è 1000 volte più sfizioso! grazie per l'idea! :) lisa

    RispondiElimina
  9. Utile ma chi la scritto forse una puttana

    RispondiElimina
  10. Che idea fantastica! La prossima volta che farò un regalo a un bimbo scriverò il bigliettino in codice e l'accompagnerò con la lente speciale e una matita rossa e blu per futuri messaggi segreti ^^

    RispondiElimina

Potrebbero interessarti anche...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...