venerdì 22 giugno 2012

Avete pastelli a cera avanzati? Trasformateli in una farfalla, no?

Avete rimasugli di pastelli a cera che giacciono inutilizzati negli angoli della cameretta o in fondo all'astuccio? Vi suggerisco di raccattarli per poi trasformarli velocemente in un giochino da realizzare con i bimbi, per intrattenerli finchè fuori fa troppo caldo per uscire (fino a ottobre??).
Questa facilissima tecnica, insegnata da Martha Stewart, per creare una leggiadra farfalla, o qualunque altra forma scelta, mi ha dato profonda soddisfazione perchè, oltre a essere veloce, è letteralmente fatta di colore!
Vi presento...

Oltre ai pastelli a cera servono pochissimi ingredienti. 
Quali? Vediamo... 

Nonchè il più odiato, temuto e ignorato elettrodomestico di casa mia...

Comprendo che chiedendo di estrarre il ferro da stiro dal suo ripiano quando ci sono 45 gradi all'ombra rischio come minimo di collezionare una bella serie di "Crepa!", ma servirà solo per pochi istanti, e a bassa temperatura, giuro!
Innanzitutto bisogna temperare un po' i pastelli sopra a un foglio di carta forno, ottenendo un risultato che non avrei più smesso di fotografare...
 

Si sovrappone poi al colore grattuggiato un secondo foglio e si stira senza pietà, ottenendo un altro soggetto che avrei fotografato tutto il giorno:
È bellino già così, vero?
La carta colorata, appena diventa fredda, si può ritagliare e trasformare in ciò che più vi ispira: una ghirlanda, nella copertina di un libro, in un semplice quadro astratto, o, come nel nostro caso, in una farfalla da far volare per casa e in giardino.
La nostra farfalla è stata lasciata libera di giocare con il vento in giardino mentre Puki dormiva, e credo si sia divertita moltissimo...
Le danze sono state interrotte dal risveglio dell'unno...

Ma un'occhiata è bastata a trovare un'intesa per riprendere a giocare..

Che dire, la trasformazione di un pastello in farfalla ci ha dato grande soddisfazione!
 Posso affermare, senza timore di smentite...


30 commenti:

  1. bello bello...crepa non si dice..al massimo ti becchi un 'vadavialcù'!

    RispondiElimina
  2. ma questa idea è stupenda!! la mia bimba ha appena riportato a casa i rimasugli dei pastelli a cera usati al'asilo quest'anno....metteremo in pratica la tua bellissima e allegra idea valeria del blog un truciolo

    RispondiElimina
  3. Bellissima idea!!!! Se trovo il mio personalissimo unno elettrizzato anche stasera lo metto a temperare colori a cera (che così magari si calma)!!!

    RispondiElimina
  4. magari ci si può fare anche della carta regalo...

    RispondiElimina
  5. per rifare tutte le tue geniali trovate mi ci vuole un anno, fermati che non riesco a starti dietro!!!!

    RispondiElimina
  6. proprio carina... noi li abbiamo fatti sciogliere completamente, i pastelli a cera, lasciandoli al sole!!!! :-(

    RispondiElimina
  7. bella idea!!!
    Noi con la fusione degli avanzi abbiamo fatto un'opera d'arte moderna ...:-)))
    ce la siamo venduta così perchè abbiamo fatto una specie di pizza di pastelli a cera (stirati come la tua farfalal ma alta mezzo centimetro e forse piu'). e poi l'abbiamo incollata su un pezzo di legno e appesa al muro. Abbiamo allestito un MINI-MOMA :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. arte fusion!!! Che bella idea!mi sa che la ruberò appena sarà un po' più grande!!

      Elimina
  8. questa idea te la rubo di sicuro!!
    :-))

    RispondiElimina
  9. che bella idea! mi sa che verrò a leggerti più spesso per sopravvivere alla canicola estiva con le bimbe grazie alla tua fantasia;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Paola! In effetti dovrei cambiare il nome del blog perchè pure resistere al caldo con bimbi chiusi in casa per l'afa è una sfida mica da ridere!!!
      Torna a raccontarmi com'è andata la sopravvivenza!!!

      Elimina
  10. bellissima idea, presto sta farfalla sarà nostra ;)

    RispondiElimina
  11. complimenti per l'idea della farfalla svolazzante in giardino!!!
    colorazione ideale anche per fantasmagorici biglietti d'auguri!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anna, hai assolutamente ragione! La farfalla funge in gni stagione, dalla primavera, all'autunno per halloween e all'inverno per decorare albero o tavola di Natale (uè, se provi a fare dei fantasmini mi racconti com'è andata??)

      Elimina
  12. Ciao!Vengo dal blog di Alex!La tua farfalla mia piace tantissimo e anche quest'idea così colorata e riciclosa!A presto!Ciao Micol

    RispondiElimina
  13. Io lo voglio! Se mi compro apposta i pastelli a cera mi becco un crepa anche io??? :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ;D naaaah, io ti capisco! Ho appena comprato la mia bottiglia di olio per bambini dopo due anni di mammitudine esclusivamente per farci un giochino... però se vuoi ti mando un po' di pastelli deceduti!

      Elimina
  14. E io che mi sentivo un portento del ricilo solo per aver fuso insieme i rimasugli di colori a cera :-)
    L'unico problema di questa tecnica è che... ehm... io stiro l'indispensabile non più di una volta al mese, se mio marito mi vede tirare fuori il ferro da stiro per qualche cosa di dilettevole, penso che potrebbe chiamare la neuro :-)

    RispondiElimina

Potrebbero interessarti anche...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...