venerdì 27 gennaio 2012

da grande voglio fare l'astronauta o la ballerina!

Per un pomeriggio di travestimenti, o per un costume di Carnevale, visto che è quasi ora di coriandoli, due idee veloci e, soprattutto, semplici da realizzare, che non richiedono abilità nel cucito (qui del tutto latitanti, purtroppo), ma solo con il nastro adesivo.

Da grande voglio fare l'astronauta!
La geniale creatrice dello zaino-razzo si trova qui
 Che occorre per spedire un bimbo nello spazio??
OCCORRENTE
due bottiglie di plastica
carta argentata (l'alluminio da alimenti andrà benissimo!)
carta velina arancione, gialla e rossa
nastro adesvo
colla
elastici
Come si costruisce uno zaino razzo? Con sei semplici mosse, diamo inizio al count-down! 
-6... ricoprire di colla la prima bottiglia di plastica.
-5... avvolgerla nella carta argentata.
-4... ripetere con la seconda bottiglia, badando, in entrambe i casi, a lasciare libero accesso al tappo.
-3... applicare lunghe strisce di carta velina gialla, rossa e arancione sul nastro adesivo, badando a occupare solo metà dello spessore del nastro. Avvolgere quindi la porzione di nastro rimasta libera intorno al tappo delle due bottiglie.
-2... unire le bottiglie fra loro con il nastro adesivo, l'ideale sarebbe utilizzare nastro biadesivo, che resta invisibile.
-1... applicare su un lato del razzo due bande di elastico, per renderlo indossabile dagli aspiranti astronauti.

Pronti, partenza... Accensione del razzo e...
VIA!!!!
 
Alla conquista dello spazio! 
Anche se ... 
forse... 
non vi ricorda piuttosto qualcun'altro? ;-)







Da grande voglio fare la ballerina!
Occorre quindi un tutù! Realizzare un tutù senza ago e filo è davvero semplicissimo se si seguono le istruzioni passo a passo di un blog francese il cui nome mi fa impazzire: Madame Soufflé

Vediamo nel dettaglio cosa occorre:
- Un nastro o un elastico che servirà per annodare alla vita il tutù (la cui lunghezza dovrà quindi essere misurata intorno alla vita della aspirante ballerina)
- strisce di tulle del colore preferito o di vari colori.
Il trucco consiste nell'annodare le strisce di tulle piegate in due intorno al nastro con un nodino, nel modo che Madame Soufflè suggerisce:
Bisogna procedere allo stesso modo per tutta la lunghezza del nastro, ricordandosi di annodare quest'ultimo intorno alla prima e all'ultima striscia di tulle e di lasciarne una porzione libera all'inizio e alla fine per annodare il tutù intorno alla vita della ballerina.
Et voilà!


Un'ultima considerazione: chi l'ha detto che il costume da astronauta sia da maschietto e quello da ballerina sia da femminuccia? Una provocazione? Un pochino: sono sempre stata totalmente contraria ad aderire agli stereotipi di genere, specialmente quelli che facilmente vengono cuciti addosso ai bambini. Sono pericolosi, si nascondono dietro a lenti azzurre o rosa e trasmettono a quelle parabole ambulanti che sono i nostri piccoli, messaggi subliminali di clichè a cui uniformarsi. 
Da piccola io giocavo con i robot, mentre il colore preferito di mio figlio è il rosa  acceso. E allora? 

P.S.
Per un ulteriore spunto su come gestire da genitori gli stereotipi di genere consiglio di dare un'occhiata ai post di Genitoricrescono


14 commenti:

  1. Che carina l'idea per far diventare un bimbo un piccolo astronauta! Mi piace :-)
    Posso fare una piccola "critica" al tuo blog, (che mi piace). Perchè invece di tradurre tutorial in lingua inglese e usare le foto di altri, non crei oggetti con le tue mani? Magari prendendo spunto da post di altri blog, va benissimo, modificati, rifatti... Ti diverti di più e puoi scrivere le difficoltà che hai incontrato realizzando un oggetto...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, ragione, ragione!Ma se facessi così non pubblicherei nulla di ciò che vedo e mi piace: purtroppo non posso ancora fare molte delle cose che trovo in rete con il mio nanetto perchè è piccolino, ha 18 mesi, ma voglio lo stesso appuntarmele per poterle fare quando sarà più grande, e questo blog è proprio la mia moleskine, la mia agenda, la mia to-do-list. Quando Puki sarà un pochino più grande il blog si trasformerà esattamente come suggerisci tu, questo è il piano, ma per ora in casa si fa pasta al sale, colori a dita e torture al cane... li posto tutti e tre prestissimo, con altre attività da piccolissimi, mi serve solo il tempo (sempre lui) di scaricare le foto dalla macchina... ;)

      Elimina
    2. Non devi darmi ragione :-)
      Il blog è tuo e puoi farne quello che vuoi. Il mio era un punto di vista, la mia personale opinione. Tra l'altro ti consiglio di informarti bene, se già non lo hai fatto, riguardo le immagini che pubblichi, (anche se le trovi in internet, sono di proprietà di qualcuno e in alcuni casi bisogna chiedere il permesso).
      Io, al posto tuo, pubblicherei cose fatte con il mio bimbo. Anche se sono semplici, poche, con foto bruttine... Sono pur sempre cose più coinvolgenti e potresti raccontare molte più cose invece di tradurre un semplice tutorial da inglese a italiano. Anzi, ti dirò di più, per bimbi piccini come il tuo ci sono pochi suggerimenti in rete e quindi potresti dare ottimi consigli :-)

      Elimina
    3. :)Ma penso che hai ragione, ecco perchè lo dico! Per i diritti delle foto me la cavo, sono photo editor, giuro che è tutto verificato, ne faccio una questione professionale. Per le foto con il mio bimbo ho due tipi di problemi: uno, in genere quando gioco mi dimentico completamente di fotografare... emh... pessima blogger ma tant'è.... Motivo due, non sono del tutto entusiasta all'idea di pubblicare su internet foto di mio figlio. Forse proprio per il lavoro che faccio sono molto restìa a mettere on-line foto del Puki. E qui si potrebbe aprire una bella discussione sul proteggere i bimbi su internet... diciamo che preferisco al limite usare dettagli, le manine, i piedini, e vorrei mettere on-line meno possibile la sua figura intera e il suo visetto. Questo comporta una lavorazione delle immagini che porta via un po' di tempo e ritarda i post "personali", comunque presto ci sarà una sezione per i toddler, è in ritardo anche lei proprio perchè vorrei sperimentare tutto col nanetto, ma arriva!Uè!Grazie per i commenti e scusa il romanzo!!

      Elimina
    4. Se hai deciso di non pubblicare foto in cui si vede il viso o la figura intera del tuo bimbo fai bene a rispettare la decisione che hai preso. Puoi sempre usare dettagli, come scrivi tu. So che è una discussione ampia, ne han parlato poco tempo, (ma ne parlano spesso in tanti), le due mamme di NatixDelinquere. Lo so che i rischi ci sono. Io comunque preferisco i post "personali" si :-) anche senza foto, ma sono più belli. ciao!

      Elimina
    5. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    6. avevo risposto con l'account di mio marito...sorry...ma sono sempre io! Devo ammettere che a me invece piacciono anche le ispirazioni non necessariamente presentate in chiave "personale, che provengano venute da vicino o da lontano, purché siano idee che mi colpiscono, e mi piace riproporle manipolandole e giocandoci un pochino graficamente, senza averle necessariamente rifatte con il mio bimbo, (per ora!) Per me è parte della mia blog-terapia, è il mio modo per esprimermi e sfogare la creatività, anche se ti suonerà strano. Ma internet è bello proprio perché è vario e perché ognuno può esprimersi come vuole, quindi direi che possiamo continuare serenamente a confrontarci e consigliarci ogni tanto! ;) Ciao!

      Elimina
    7. Ma certo, sono d'accordissimo sul fatto che internte è bello perchè è vario e il confronto mi piace :-) a presto!

      Elimina
  2. We are so glad that you like our tutorial!! Have a nice weekend!

    RispondiElimina
  3. Wonderful blog! I found it while searching on Yahoo News. Do you have any suggestions on how to get listed in Yahoo News? I’ve been trying for a while but I never seem to get there! Many thanks.
    2048 games | five nights at freddy's 4 | plants vs zombies | five nights at freddy's 3 | fireboy and watergirl | fireboy and watergirl 4

    RispondiElimina

Potrebbero interessarti anche...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...