domenica 2 marzo 2014

I dadi tuca tuca

Come genitori svacchiamo in molte circostanze, ma uno dei campi in cui restiamo assolutamente fedeli al decalogo dei principi educativi stilato prima della nascita di Puki è la sua ferrea educazione musicale
Così negli anni sono state create bizzarre compilation che univano il ragnetto Whiskey e Lou Reed, con vette di assoluta soddisfazione nel vedere il nanetto incantato davanti al video di Bohemian Rhapsody (ok, era la versione dei Muppet, ma credo che valga!). 
Mai avrei pensato, in questo poliedrico percorso, di ritrovarmi a canticchiare al piccolo la Raffaellona nazionale
Ebbene mi sbagliavo di grosso, perché poche cose hanno riscosso tanto successo quanto questo gioco Raffa-inspired: i dadi tuca-tuca!




Sorvoliamo sul fatto che la pubblicazione di questa foto potrebbe causarmi una minaccia di divorzio e procediamo alla spiega del giochino, quanto mai semplice nella sua preparazione, anche perché non è affatto necessario usare dei dadi e mo' vi spiego perché.

I dadi sono estremamente scenografici, e permettono di iniziare a giocare fin dalla loro preparazione, coinvolgendo il piccoletto, che è un bel vantaggio!





Sono anche facili da fare, basta ritagliare in un cartoncino una forma a croce, composta da sei quadrati, da ripiegare su se stessi e fissare con colla o nastro.
Per ottenere dei dadi "tuca-tuca" bisogna disegnare su ogni faccia una parte del corpo da ripetere paro paro sul secondo dado. 
Noi abbiamo giocato con disegni orribili di piede, mano, occhio, bocca, orecchio e ginocchia.
Questa è la parte fondamentale, che si può ottenere anche sostituendo i dadi fai-da-te con delle scatole o con semplici bigliettini da pescare in due vasetti diversi per abbinare le parti del corpo. 

Questo è infatti il nostro scopo e siamo pronti per attuarlo!




Occorrono due giocatori (qui ne ho vista una versione da single, ma noi abbiamo preferito il ballo di coppia!)
Ognuno dei due lancia un dado e guarda quale parte del corpo è uscita: è quella con cui dovrà toccare l'altro giocatore, che a sua volta userà la parte del corpo segnalata dal suo dado.

Garantisco che l'esito del semplice giochino è imprevedibile e spesso molto buffo!







Lo proverete? Magari accompagnato da un caschetto biondo e una tuta di lamé...


23 commenti:

  1. Ecco, magari non con il caschetto biondo, ma il giochino è assolutamente da provare!! ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eheheheh! Ok, allora aspetto di sapere come è andata! (ah-aaaaaah!)

      Elimina
  2. siete sempre pieni di idee fantastiche :-)

    RispondiElimina
  3. IL caschetto biondo mi manca...mannaggia ma il gioco è sicuramente da provare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No caschetto biondo no party!! ;D

      Elimina
  4. E tu un gioco così me lo proponi ora che ho un pancione ENORME?????
    Adesso dovrò aspettare almeno 2 mesi per provarlo...GRRRRR....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aspetta un po', fammi fare due conti: due mesi vuol dire che nasce a maggio? Come me? Toro? Sei una donna molto fortunata!! :D :D :D

      Elimina
    2. No, nei 2 mesi contavo anche il post parto! Non posso mica ballare il tuca-tuca coi punti!
      Nascerà i primi di aprile: un ariete come sua sorella...O.O...donna non troppo fortunata...;P

      Elimina
  5. Come sempre brava!!! anzi BRAVERRIMA!!!

    RispondiElimina
  6. da provare perche , credo, il successo è assicurato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sisisisisi!!!! Puki si è innervosito quando ho cercato di spiegargli le regole del gioco, e ha dichiarato di non volerci giocare, ma continuava a girarci intorno, e infine quando ha ceduto la testa di acciaio che si ritrova ci siamo davvero divertiti molto!

      Elimina
  7. la tuta di lamè, magari, la risparmiamo, ma il gioco è trooppo simpatico per non provarlo!!!!
    ciao mitica, un abbraccion

    Frà

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahaha, Frà, vabbuò, vada per jeans e t-shirt! :)

      Elimina
  8. COMUNQUE! Cantandogli la Raffa, tu stai contribuendo alla sua educazione musicale :) E' imprescindibile!!! A noi i dadi mancano, ma ora provvedo.
    E canto "Tanti auguri, sbum, a chi tanti amamnti ha, sbum, tnti auguri, sbum, in campagna ed in cittàààààààààààà" . (mi fai sempre sorridere)

    RispondiElimina
  9. Questo gioco è troppo divertente, mi sa di festa di capodanno quando, ormai tutti un po' brilli, si inventano le peggio cose... mi piace! Posto che la tuta lamé non credo ci sia in versione premaman (pancione con termine come Angyel), me lo appunto come idea per recuperare la forma post parto e giocare nel frattempo con la più grandicella!

    RispondiElimina

Potrebbero interessarti anche...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...