martedì 21 gennaio 2014

Arteterapia "de noantri" con macchie e colori

Ci sono buone notizie: mentre uscivo dall'ufficio c'era ancora luce, il che vuol dire che anche quest'anno potrebbe arrivare la primavera. In coda in tangenziale, poi, ho assistito a un tramonto dallo spettacolare color albicocca, quindi ha smesso di piovere! 
E sì: ho ricominciato a notare con l'espressione di Forrest Gump cosette di questo tipo, perciò affermo che ce l'abbiamo fatta! Il piccoletto ed io abbiamo ripreso il ritmo dopo l'inizio anno traballante!
A dire il vero ogni tanto Puki viene aggredito da botte di inguaribile malinconia, che attacchiamo ai fianchi con somministrazione abbondante di coccole, dvd preferito e gelato e, ogni tanto, con dosi massicce di "arteterapia", termine usato a casaccio e a sproposito per indicare un giochino coi colori che cura l'occhio triste del biondino, troppo impegnato a interpretare lo  psicologo da strapazzo dei film di spionaggio per essere depresso. 
Puki produce macchie matte, poi ti schiaffa il foglio sotto al naso e con fare intimidatorio chiede:


arte per bambini di due e tre anni


Pronti per ravanare nelle reminiscenze dell'asilo? Perché scommetto che tanti avranno già fatto questo piccolo gioco, ma i piccolini ancora no e, al solito, lasciarli a bocca aperta è una bella soddisfazione! 
Pertanto ecco come si fa a creare forme matte, effetti di colore strabilianti e occhioni spalancati…


arte con i bambini

Si sparpagliano macchie di colore su un foglio.

Ecco, la versione breve dei preparativi finisce qui. Si potrebbe in realtà aggiungere che sarebbe meglio per l'effetto finale fare grosse gocce di abbondanti colori diversi, ben ravvicinate fra loro e che se si lascia fare ai nani questa parte bisogna prepararsi a utilizzare taniche e taniche di tempere.

A questo punto si piega il foglio a metà e si spiaccicano con le dita i goccioloni di colore: li si schiaccia, stira, stende, allarga.
Poi si riapre il foglio...

arte tempere bambini

…e si osservano gli occhioni spalancati di cui sopra!

Questo grandioso risultato è però l'inizio della fine: la vostra serata e le sorti di fogli e colori sono segnate e voi sarete condannati alle macchie forzate!


arte per bambini


Cosa vi sembra la terza? E la sesta??
:)



17 commenti:

  1. Hei, non hai menzionato "lingua di fuori" insieme a "occhi spalancati" ... è bellizzzzzimo! ^_^

    RispondiElimina
  2. Uuuuuhhhhhh che figaaataaaa
    Io vedo una tartaruga
    Un'iguana con la cresta aperta
    Un robot
    Un lottatore di sumo
    Una cicala con i capelli lunghi
    E due pesci riflessi nel vetro dell acquario
    E tutto un ordine sparso
    Che fiiigaaataaaaa

    RispondiElimina
  3. La terza un gattone, la sesta l'incredibile Hulk!
    Bellissimi e alla portata di tutti!!

    RispondiElimina
  4. che gioia e che colori!! meravigliaaaa e TANTA VOGLIA DI PRIMAVERAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA

    RispondiElimina
  5. La terza una coccinella e la sesta gli occhi di una mosca... Lo facevo anche io! :)

    RispondiElimina
  6. Oh si! E quanto mi piaceva farle! Erano l'unico compito di artistica che mi veniva bene ;)
    Comunque per me la terza è un'orchidea e la sesta son dei polmoni... :)

    RispondiElimina
  7. So bene cosa significa....... le mie adesso vanno matte per gli acquerelli..... peccato che alla piccola bisogna precisare alla piccola (21 mesi)che l'acqua del bicchiere non si può e deve bere!!!!!!!!
    Baci
    Annita

    RispondiElimina

Potrebbero interessarti anche...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...