mercoledì 4 settembre 2013

giocare in casa: i fiori magici (o fuochi d'artificio... o farfalle)

La volta scorsa ho dipinto il treenne di casa come un biondo cherubino dal precoce senso dell'umorismo capace di farci godere davvero le prime vacanze da anni. 
Ecco lo voglio ricordare così, e non come il piagnucoloso e noiosissimo unno in miniatura che ha allagato casa per accogliermi dopo il primo lunedì di lavoro (che già potete ben immaginare l'umore).
Voglio pensare a lui come il bimbo che si è appassionato a un gioco meravigliosamente poetico e semplice, al punto da obbligare amici grandi e piccini a sperimentare la magia che aveva visto avverarsi davanti ai suoi occhi.



L'idea dei fiori magici arriva dalla Maestra Valentina. Appena l'ho vista me ne sono innamorata, ma mi è anche venuta voglia di renderla più colorata e più interessante per il piccolo, trasformando le ninfee del gioco originale in una sua scoperta estiva: per farla breve gli ho promesso dei fuochi d'artificio e l'ho spedito a fare il sonnellino.

Ovviamente non tutto è andato come previsto...

I primi passi sono stati semplici: ho ritagliato frettolosamente in un foglio di album da disegno una forma a metà strada tra una stella e un presunto fuoco d'artificio, poi ho ripiegato le punte verso l'interno, sovrapponendole leggermente.




Il gioco è pronto, ma ovviamente ora si impone una prova, perché se la magia non dovesse funzionare il biondino ci resterebbe malissimo (o, più realisticamente, andrebbe a giocare con il trenino ikea mentre io sarei mogia per il resto del pomeriggio).

Pronti?


Via!


Funziona! Funziona! Trallallero trallalà!!

L'acqua gonfia la carta e fa aprire le punte! Certo, i fuochi non sono esattamente un'esplosione inaspettata, ci vogliono un paio di minuti perché si aprano, e come diavolo convinco Puki a stare fermo due minuti a fissare un pezzo di carta? 

Trucchetto!

Li aiuto spingendoli leggermente sott'acqua con un dito, così velocizzo il tutto! (E mi rassegno al fatto che il biondo si annoierà...)

E invece (sorpresa) non si annoia, ma si appassiona moltissimo




Puki decide saggiamente che non assomigliano affatto a dei fuochi d'artificio, sono un po' fiori e un po' farfalle pazze e si entusiasma vedendo l'acqua che si colora quando il pennarello usato all'interno stinge.

Sono ancora incredula quando avviene la definitiva consacrazione: gli amici vengono inglobati in una catena di montaggio per tagliare, colorare e piegare i piccoli fiori.




Ne  abbiamo fatti tantissimi, li abbiamo messi al sole ad asciugare e riutilizzati più volte e quando il gioco è stato abbandonato mi sono ritrovata in tutta casa piccole colorate corolle che non sono neanche brutte!




Che dite le uso per una ghirlanda? Per decorare il tavolo della cena di fine estate? (Per accendere il barbecue?)

27 commenti:

  1. ma che splendida idea!!!
    :-)
    grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te! Guarda, ha giocato per delle mezz'or! Mezz'ore!!
      Se provate dimmelo!
      Ciao!

      Elimina
  2. Giuro che appena mi son tolta dai piedi le rotture di ogni arrivo in ufficio che si rispetti provo a farlo qui alla scrivania! Bellissimo!!!ps: adoro anche io l maestra valentina!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bellissima la versione da scrivania!! ;)))
      Le rotture del ritorno in ufficio mi stanno provando moltissimo in questo inizio di settembre, era più facile quando arrivavo dalle vacanze esausta e venivo a riposarmi alla scrivania!
      A presto!
      G.

      Elimina
  3. Bellissimo! voglio provarlo anche io!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Franci prova! Anche perché davvero i fiorellini che restano si prestano a tante cose e se li decori prima di bagnarli con ghirigori di biro e pennarelli diventano molto carini! Insomma, si può vivere senza un sacchetto zeppo di residuati di fiori di carta?? ;)

      Elimina
  4. Grandiose entrambe le versioni! Stasera mentre bado alla verdura sul fuoco quasi quasi gioco con Annina così...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Il livello della competizione con l'idea originale era altissimo!!! :)
      Bacione!
      G.

      Elimina
  5. lo sai che questo (o meglio, una sua variante) può essere usato anche come esperimento scientifico?!? :-O te l'ho già detto, stai crescendo un nobel!! ;-P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esperimento scientifico??? Come? Racconta! O meglio prova e scrivi! (Non so come farà ad essere nobel con la mamma così tonno) ;P

      Elimina
  6. tienile lontane da quel barbecue! che non ti venga neanche in mente!
    belli e bello il gioco! da provare, sì sì sì!
    io voto ghirlanda, o mobile da appendere in terrazza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eeeeeh, ma io volevo solo sentirmi dire questo!! ;)))))

      Provo il mobile, hai ragione!! (o collana hawaiana!)

      Bacione!

      Elimina
  7. trovo che siano GENIALI e lo rifaremo anche noi così da arricchire la nostra sezione di "esperimenti" e ti segnalerò di sciruo x la bellissima idea, grazie :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uao! Grazie a te! Sono quasi-abbastanza-all'incirca sicura che non vi deluderanno!! Fammi sapere!

      Elimina
  8. MA CHE BELLO!!! Sarà una delle prime attività che proporrò a mia figlia quando il tempo brutto ci costringerà in casa... mmmm non credo resisterò tanto però è troppo bello ;-)

    RispondiElimina
  9. Che bello! Domani mattina ci provo!!!

    RispondiElimina
  10. No ferma, niente bbq!!! Io voto ghirlanda! Dai, non ci posso credere che mi ero persa questa ganzata sul blog di Valentina...

    RispondiElimina
  11. La proverò la prima giornata di pioggia! A volte basta così poco per affascinare i nostri piccoli.

    RispondiElimina
  12. Carinissimo! E mi piace sempre molto come racconti come vanno le cose in casa vostra! :) Lisa

    RispondiElimina
  13. davvero una bella attività!A volte questi bimbi ci stupiscono e si appassionano a cose che non avremmo mai creduto possibili! sai che quasi quasi vado a far un po' di fuochi d'artificio anche io?? li abbiamo visti questo weekend dal vivo...
    Grazie della condivisione!!
    un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Li ho fatti... fantastici!!! oggi ho pubblicato un post che ne parla!
      un abbraccio

      Elimina
  14. Ma che carina quest'idea! Semplice semplice ma proprio simpatica!

    RispondiElimina
  15. Mi fa tanto piacere vedere che hai preso spunto dal mio blog...io adoro tutte le tue idee anche se lascio pochissimi commenti.
    Sono felice che il tuo bimbo si sia divertito e così anche i suoi amichetti.
    Complimenti ancora per le tue super idee.
    A presto
    Maestra Valentina

    RispondiElimina
  16. Bella, bellissima idea! Non vedo l'ora di farlo in uno dei miei prossimi laboratori con i bimbi!! :-)
    Brava a te che condividi sempre idee fantastiche, il tuo blog è davvero una fonte di creatività e ispirazione! Ps: l'hai fatta la ghirlanda? :)
    Un abbraccio
    Camilla

    RispondiElimina

Potrebbero interessarti anche...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...