lunedì 22 aprile 2013

Riciclare il cartone: il semaforo!

Mi devo arrendere all'evidenza: siamo in piena fase macchinine. Non voglio con questo dire che Puki passi le sue giornate a giocare con le automobiline, no... talvolta varia prendendo in considerazione camion e autobus, ecco.
 
Di solito provo qualunque idea pur di smettere per almeno un'ora di gareggiare intorno al divano, ma questa volta avevo voglia di vincere facile e ho proposto a Puki l'unica cosa che una persona un po' più sana di mente avrebbe fatto settimane fa:


Un giochino perfetto per le sue amate macchine, ovvero il più clamoroso successo personale degli ultimi mesi, che ha riabilitato davanti agli occhi sgranati di mio figlio, la mia immagine un po' sbiadita da alcuni recenti insuccessi macchinina-free...

Per fare un semaforo occorrono due rotoli di cartaigienica, e poi, che ve lo dico a fa', colori rosso, giallo, verde, e magari un po' di nero. 

Questa è la teoria: i due rotoli si sovrappongono uno all'altro, in modo che girando quello interno cambi all'esterno il colore del semaforo. Ok, detto così è un casino, ma in realtà è semplicissimo.



Si taglia il rotolo che andrà all'interno e lo si richiude con il nastro in modo che la circonferenza sia un po' inferiore, e che possa entrare e ruotare nel primo.
 
 

Si ritagliano tre cerchi dal rotolo esterno, lo si accorcia ripetto all'altro di qualche centimetro e lo si incolla su un tappo o un cerchio di cartone per dare stabilità e creare un'impugnatura. Infine, se si vuole, lo si colora di nero.
 
 
 
Ovvero il passaggio che la prima volta ho sbagliato: si disegnano tre cerchi sul rotolo interno in corrispondenza dei buchi, ma non in fila verticale, sennò rosso, giallo e verde comparirebbero insieme, e non va bene per un pignolo treenne. 
I cerchi devono essere disegnati in trasversale, così da comparire uno per volta come nei semafori che si rispettano.

 (mmmh... qui il vet ha commentato: "vabbè, è scontato, mica sono tutti svaniti come te!" ... però in effetti non ha usato la parola "svaniti"....)


Finito! Si inserisce il rotolo con le luci dentro a quello nero. Ruotandolo, si fa cambiare colore alla luce del semaforo.

Non avete idea di quanto questa cosa sia piaciuta a Puki! Oltre ogni più rosea aspettativa, e diciamolo, quando ci si imbrocca con un'idea è proprio una bella sensazione!
 
 

Mamme di piccoli uomini, o piccole donne, in piena fase brum brum: provate e mi direte!

Concludo ricordandovi che oggi si celebra la Giornata Mondiale della Terra: un'occasione buona come un'altra per ridurre gli sprechi e dare nuova vita a una risorsa enorme come il cartone! 
 


18 commenti:

  1. sei un genio! ma come fai a pensare in tante idee così?! il mio ossesso per le macchinine è ancora troppo piccolo per capire il semaforo, ma piacerebbe un sacco a sua sorella maggiore! è troppo semplice da non fare! :) lisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lisa, grazie! Questa è stata dettata dalla resa totale di fronte alle malefiche quattroruote... non ci posso fare nulla, mi annoio a morte con le macchinino! Mio marito sostiene che il vero motore del fai-da-te a casa nostra non sia la voglia di giocare, ma quella di eliminare le macchine... temo abbia ragione!
      Buona giornata!

      Elimina
    2. ahaha! mi fai morire! be', almeno dal terrore quattroruote nascono tante idee fantastiche! :)

      Elimina
    3. Giada, non ti avevo più detto che ho fatto questo progetto con mia figlia, ed è stato un successone! Poi nel frattempo, da quando ho scritto il commento sopra, è cresciuto il mio piccolo e ha iniziato a giocare anche lui con il semaforo, fino a quando l'ho dovuto buttare perché era distrutto. Ho finalmente scritto un post con alcuni progetti per le macchinine, e ovviamente questo progetto c'è. Grazie ancora per l'idea! :) Lisa

      http://www.cucicucicoo.com/it/2015/01/tre-giocattoli-di-strade-fai-da-te-per-bimbi/

      Elimina
  2. Meraviglioso! Questo servirebbe un sacco anche a noi: FASE ACUTA E CRONICA di macchinine! Tutta la marea di giochi che occupa mezza casa (peraltro regalati!) non esiste, si vedono solo le macchinine... e basta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È la stessa cosa anche da noi!!! Si finisce sempre con le macchinine, una ieri, la amatissima "possccchh" verde, è finita anche nel lettino... credo di averne almeno cinque in borsa in questo momento... HELP!! Facciamo un gruppo di auto soccorso per genitori colpiti dal flagello delle quattro ruote??

      Elimina
  3. sei una grandeeeee.... copiatoooooo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Maya, fammi sapere! Nutro grandi speranze nel successo collettivo di questo semaforino!!!

      Elimina
  4. Mia figlia, da grande, farà il vigile urbano! Averla in macchina fa venire l'ansia: "attenta a quella macchina!", "mamma: non ci passi!" "Ferma, è giallo!"...mamma mia!!!! Poi, quando lei ha fretta (ossia quando stiamo andando in un posto che le piace), e troviamo un semaforo rosso lo sgrida urlando "diventa veddde!". Per cui è deciso: avrà un semaforo!
    Noi, questo week end, ci siamo date a costruire dei fossili casalinghi e devo dire che è stato un successone! Almeno il temutissimo (dalla mamma) week end piovoso è andato!
    Buona settimana
    Angy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ;) Guarda, leggevo e annuivo, perché Puki è identico!! L'unica sorpresa è stata vedere il valore "educativo" del giochino del tutto capovolto: tanto quanto è pignolo con il semaforo vero, tanto era ribelle con quello finto: le macchinine al verde dormivano e al rosso partivano per suscitare l'intervento del camion della polizia... insomma divertente si, didattico NO!!
      Vengo poi a curiosare i fossili!!
      Buona giornata!

      Elimina
  5. a quanto pare il semaforo stimola la pignoleria dei bimbi anche le mie hanno una petulanza di un vigile in pensione.
    L'idea al solito è semplice e divertente, brava

    RispondiElimina
  6. Ottima idea!! Unisce l'utile di insegnargli fin da subito le regole della strada, e il dilettevole che dà uno sprint in più per giocare con creatività!!
    Geniale!!

    RispondiElimina
  7. prima di tutto davvero complimenti per il blog, le tue idee sono creative e semplici da realizzare, da qualche settimana sei nella mia blogroll, e non mi perdo nulla.

    Anzi, vorrei ringraziarti perchè ho utilizzato l'idea dei coniglietti saltellanti per un'iniziativa molto carina del nido del mio bimbo (21 mesi), che prevede che tutte le mamme, a coppie, passino una mattinata con i bimbi, facendo loro realizzare qualcosa di semplice, e i coniglietti sono stati un successo!

    E per questo semaforo? Ho già in mente quei due rotoli conservati nel ripostiglio, quello della pelicola è più piccolo di quello della carta assorbente, mezzo lavoro fatto!

    Ancora complimenti, a presto

    Elvira

    RispondiElimina
  8. Ciao, io non commento quasi mai, purtroppo, mi dispiace ma ho pochissimo tempo, però un colpo di genio come questo merita un grande BRAVA! tutti i tuoi progetti sono interessantissimi, ma questo mi ha conquistata! ah, aspetta, poi arriva anche la fase dei mezzi da lavoro, ruspe, betoniere, rulli etc etc!

    RispondiElimina
  9. Bellissimo! Io ho due maschietti a casa, di quasi 5 anni il primo e di 2 e mezzo il secondo. Ti lascio immaginare il numero di automobiline di tutte le dimensioni, tipologie e colori che regnano sovrane in casa....
    Nei prossimi giorni proveremo sicuramente anche noi la realizzazione del semaforo.
    ps. io confesso però che mi diverto con queste macchinine, specie quelle di cars che hanno delle faccette supersimpatiche :)

    RispondiElimina
  10. bellissima idea... anche noi abbiamo in programma di farla da un sacco di tempo... prima o poi ce la farò dai!!! :-)

    RispondiElimina

Potrebbero interessarti anche...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...