giovedì 7 febbraio 2013

lo spaventevole dietro le quinte #angoliocurve


[post sponsorizzato]

Ho colorato, ritagliato e incollato e sono contenta come una bambina. Mi sono sfogata, mi sono divertita e ho una piccola sorpresa da mostrare al nano quando si sveglierà. 
Ecco, normalmente qui si ferma il mio racconto, proprio dove invece oggi ha inizio: il momento in cui la magia del pacioccare si interrompe...




Sposto lo sguardo dal mio giochino al pavimento e l'entusiasmo si affloscia, mentre mi rendo conto del solenne casino che sono riuscita a creare con tutto il mio tagliuzzare e incollare: coriandoli di carta velina corrono a nascondersi sotto al divano, fili di lana si ingarbugliano intorno alle forbici, e sbaglio o c'è una grossa goccia di colore vicino alla finestra?

Non voglio dire che detesto fare le pulizie, la situazione è decisamente più grave: io sono quella che riesce a sporcare casa anche mentre la sta pulendo, che invece di educare alla parità fra i sessi la sua famiglia tutta al maschile, la scoraggia con il suo disinteresse per l’ordine, che semina pavimenti e mobili di pezzetti di carta e macchiette di colore, che si è trovata il vinavil in posti in cui nessuno dovrebbe mai avere del vinavil…




A casa nostra sono gli acari a temere le allergie e la polvere è una banalità rispetto a ciò che di solito si nasconde negli angoli, dalle bricioline di polistirolo alle lenticchie, dai brandelli di cartoncino al didò rinsecchito.

Questa era la spaventevole situazione, poi è arrivato lui.


È stato scartato da dita piccole e impazienti, sollevato, studiato, aperto e richiuso, con un grugnito soddisfatto come unico commento, dalle mani di quello grande; ha sopportato infine gli sguardi di aspettativa e adorazione di quella spettinata.
Solo quando è stato certo di avere l'attenzione di tutta la famiglia, ci ha salutato... 

"Ma il mio robot parla!".
Sì piccoletto, il robot Hom Bot parla: saluta, racconta quale programma è stato attivato, avvisa quando occorre svuotarlo. 

Insomma, comunica molto più di mio marito, ma, a differenza di lui, all'occorrenza sa anche tacere e filare via con un ronzio sommesso, tanto silenzioso da non disturbare nemmeno il sonno della gatta o quello, molto più leggero, di mio figlio.




E in più Hom Bot lavora, lavora davvero: non si fa rallentare né dalla pausa patatine offerte dal bimbo, ormai perdutamente innamorato, né dagli esperimenti eseguiti dal marito geek sul suo telecomando. 



Aspira polvere e briciole inseguendole fin negli angoli, senza badare a noi che lo pediniamo osservandolo, ancora increduli, mentre esplora la casa, dribbla giocattoli e ostacoli, si infila sotto il letto per ritirarsi, infine, sulla sua base quando arriva il momento della ricarica.


Ho accolto Hom Bot senza alcuna diffidenza e senso critico, lo confesso: ero certa che me ne sarei innamorata, dopotutto come si fa a resistere a un elettrodomestico che agisce da solo, regalandomi una casa più presentabile, qualche momento di libertà e l'innegabile piacere di osservare, senza alcun senso di colpa, da accovacciata sul divano, qualcuno che lavora al posto mio?

Ben più critico è stato il cinico marito: mentre io saltellavo per casa festeggiando il nuovo arrivato, lui si è impegnato a studiare a memoria il manuale di istruzioni, comprendere come e ogni quanto pulire il robot, imparare a svuotare il cassettino dove si raccoglie la polvere, pulire i filtri e le spazzole. 
La mia conclusione si riassume in un "wow" estatico, la sua nell'affermare che, pur non essendo un elettrodomestico indispensabile, Hom-Bot ha realmente migliorato le condizioni della nostra casa, facilitandone gestione e pulizia.

(Che a ben vedere è la stessa cosa che dicevo io: "wow!")







Questo post è offerto da LG Hom-bot Square 


Con Hom-bot Square, LG ha creato un robot aspirapolvere su misura per la tua casa...

...perché la pulizia non è curve, ma angoli!



Scopri tutte le storie di #angoliocurve

14 commenti:

  1. Ho ritrovato (quasi!) tutte le nostre reazioni: io ho fortemente voluto un robot da pavimenti perchè tornare a casa la sera e non dover dare l'aspirapolvere è un altro paio di maniche!!!! Mio marito lo cura e lo pulisce che neanche un animale/persona!!! mio figlio ci gioca o gli risponde quando parla....ma mia figlia piccola, ancora adesso a 4 anni, scappa impaurita!!!!!!!!! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Raffaella,
      Anche Puki alterna fasi di grande passione alla fifa, ogni tanto lo va ad accendere per poi fuggire in cambretta, ogni tanto lo nutre o gli offre la gatta in dono...
      Lui è diventato un espertone, sa programmare, pulire, si occupa anche dell'infrarosso. Io mi limito a entrare in casa e notare che non ci sono bricioline che scricchiolano sotto i piedi, gran bella sensazione... ;D

      Elimina
  2. continuo a sentire parlare di questo robot e mi sta molto incuriosendo... certo che ci vorrebbe anche a casa nostra! :) lisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda Lisa, è una spesa, nemmeno modesta, ma ammetto che si smazza un bel po' di lavoro!
      Buona giornata!
      G.

      Elimina
  3. Noi ne abbiamo uno di un'altra marca, ma le reazioni sono simili. Io felice di non avere ammassi di polvere ovunque, la canaglietta che si è presa l'impegno di svuotarlo alla sera (anche se a volte semina in giro il contenuto). Unico problema è quello di ricordarsi di chiudee la stanza della canaglietta quando sul pavimento sono sparsi lego, animali, macchinine.
    All'inizio la canaglietta lo sgridava perchè gli aveva mangiato qualche giochino. Adesso è amore.

    RispondiElimina
  4. dietro le quinte... quando faccio i miei "capolavori" e orgogliosa li fotografo cercando di scansare i piatti da lavare ed il disordine lasciato in giro... il mio compagno mi guarda e dice:"Ora faccio una bella foto del dietro le quinte e te la pubblico di nascosto sul tuo blog!".
    Anch'io vorrei tanto il tuo robottino.....
    invidiosissima!!!

    RispondiElimina
  5. Non sai quanto te lo invidio...
    L'avevo chiesto a Babbo Natale, ma sono stata platealmente ignorata.

    RispondiElimina
  6. E pensare che l'anno scorso lavevo ricevuto in regalo per natale...e l'ho portato indietro per cambiarlo con il mio pc!! Un pochino (ma solo un pochino) mi pento!
    E comunque io sono rimasta maggiormente colpita non dalle fantastiche capacità del robottino che descrivi ma dal fatto che tuo marito legga le istruzioni! Questo si che è wow!! :)

    RispondiElimina

Potrebbero interessarti anche...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...