mercoledì 4 luglio 2012

pozioni e incantesimi: il libro delle vacanze di Harry Potter

L'altro giorno Puki ed io ci siamo preparati per quello che nei miei sogni sarebbe stato un giro di frivole commissioni e che invece il nano ha interpretato come l'occasione della sua vita per esplorare il giardino e le aiuole circostanti: ha raccolto di tutto! 

Foglie, rametti, fiorellini e pigne si sono impadroniti della mia borsa (e hanno naturalmente boicottato i miei impegni: sapete quanto può essere lento un duenne che presta attenzione alla strada tra casa e la macchina???).

Mentre guardavo con sconforto il bottino che il piccolo mostrava al cane, mi sono all'improvviso ricordata il gioco che da bambine io e mia cugina, in vacanza in campagna dai nonni, ogni tanto facevamo di nascosto: dopo esserci impadronite di un bottiglione dalla cantina, lo zeppavamo di petali, ottenuti spiumando il roseto nonnesco, e lasciavamo in infusione per giorni la nostra brodaglia magica, mescolandola di quando in quando. 
Ovviamente quando la nonna rintracciava la maleodorante bottiglia venivamo entrambe cazziat riprese, ma a parte la costante del finale tragico, ricordo anche la concentrazione e la serietà con cui preparavamo le nostre misture. 

Avendo Puki ereditato la mia attitudine al paciocco gli ho proposto un gioco per scoprire la magia della Natura, ovvero, in modo meno poetico, ma più realistico, gli ho permesso di creare una schifezza a basso potere sporcante per divertirsi con il suo tesoro appena raccolto. 

Oggi quindi sfoderiamo la nostra bacchetta e giochiamo con...


Innanzitutto dobbiamo sgombrare il campo dalla mentalità babbana che vede null'altro che foglie e petali in quelli che sono, invece, veri ingredienti magici!








Prendiamo adesso tutti i nostri elementi magici, un paiolo, la fedele bacchetta, e creiamo una potente pozione!


Dopo aver mescolato e mescolato, annusato, tentato di bere il miscuglio (brrrrr), cambiato le proporzioni degli ingredienti, aggiunto acqua e mescolato ancora, il nostro magico infuso è stato finalmente giudicato pronto!

Un ultimo tocco (cioè l'avanzo della mia acqua e menta, brillantini e fortunato ritrovamento di contenitore porta-spezie perfetto per l'occasione) e l'abbiamo sperimentato!

 La nostra pozione, esibita a tutti gli sventurati passanti, è servita a donare la super-velocità alla adorata moto!


Visto il clamoroso successo ottenuto, il giorno dopo ho proposto a Puki di consultare ancora il libro delle vacanze da apprendista maghetto, questa volta per realizzare un incantesimo!

I due ingredienti magici, che si trovano in ogni supermercato babbano sotto il nome di bicarbonato e aceto, ci aspettano sul tavolo: siamo pronti!

una mescolata di bacchetta e...

Un'ultima osservazione per i genitori dei maghetti e delle streghe: so che questo incantesimo è più vecchio di me, è una certezza perchè ricordo che mi è stato mostrato dal nonno quando ero piccola, ma credo che non si debba mai sottovalutare il potere magico che le cose semplici esercitano.

Soprattutto su chi le vede per la prima volta...



E le vostre magie? Vale tutto, dai ricordi di bambino al mutitasking da adulto, raccontate un po'!!

37 commenti:

  1. Accidenti erano anni che cercavo la polvere di zoccolo di unicorno, non sapevo che si nascondesse in quelle scatole bianche e blu!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. AHAHAHAH! sono i supermercati babbani, travisano tutto!

      Elimina
  2. sei un genio!!!

    pensa che tristezza per me avere un fratello che sa a malapena chi sia harry potter...maledetto babbano!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. genio? Laura non usare parole che non capisco!!!;D
      Tu sei sempre in grado di farmi sentire meglio, grazie!!!
      Ah, e per quanto riguarda i babbani, mio marito è dei loro, lo immagini? Lui conosce solo api frizzole e cioccorane...

      Elimina
  3. bellissima ricetta di pozioni magiche...complimenti!!
    Mirella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mirella, grazie!Che gentile!!!!poi un parere estetico da parte di un'artista vale doppio, no!?;D

      Elimina
  4. Fortunato Puki... con una mamma così... maghetta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. AHAHAHHA! Fioly, grazie!!!
      Anche se dovremmo sentire che ne pensa il nano: per giocare a pozioni non ha potuto guardare un pezzetto di CArs2, per fortuna il gioco gli è piaciuto molto, sennò avrei dovuto rimuovere ingredienti magici da tutto il pavimento!

      Elimina
  5. che bello...io avevo fatto una cosa simile per halloween pozioni magiche mescolando i colori...brava ben fatto....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai! Giusto!!!
      Adesso che me lo dici ho visto delle idee schifosette su pinterest per halloween... ho pure iniziato a raccoglierle in una bacheca, ma le pozioni sono perfette! Le tue erano fumanti? Scusa, ma le pozioni cattive le immagino col fumo che esce....

      Elimina
  6. Che post magico e poetico... mi hai fatto sognare... e ho imparato dei trucchi
    che mostrerò fiera al mio bambino!
    Serena
    http://cappelloabombetta.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Serena!! Che bellissimo complimento!!!!

      Elimina
  7. leggendo il tuo post, mi sono ricordata che anche io e i miei cuginetti preparavamo delle stane brodaglie da piccoli...noi usavamo i petali di rose, foglie, per fare il minestrone! minestronepasticcionepuzzolone...eheehhe!
    quanti anni ormai!! baci valeria del blog un truciolo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Orgoglio anni 80!! Quando passavamo ore a preparare robe schifose in giardino!

      Elimina
  8. ma che meraviglia! mi sono incantata io... immagino il tuo bimbo!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!!
      Guarda, le faccette che faceva col bicarbonato me le porto nel cuore per un bel po'!!! Ha fatto wow ma non gli è uscita la voce tanto era stupito, una tenerezza!!!!

      Elimina
  9. Hehehe Cara Hermione, io e mia cugina invece facevamo il thè immergendo in acqua i nidi di vespa... vuoti per fortuna! Una delle tante nostre pozioni.. mai assaggiata però!
    Io bicarbonato e limone... l'aceto brrrr :)

    RispondiElimina
  10. Apperò!! Mi spiace dirlo ma i nidi di vespe evocano distinte tendenze serpeverde!;D Grazie per la dritta del limone, non lo sapevo!!

    RispondiElimina
  11. a parte che io adoro harry potter ma finalmente ecco un altro buon metodo x finire quel maledetto bicarbonato scaduto reduce dalla gravidanza!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Nic! E lo sapevo che eri una amante della Rowling!Guarda, se ascolti loro il bicarbonato scompare in 5 minuti, Puki ne voleva mettere mestolate per volta...

      Elimina
  12. Risposte
    1. Grazie!!! È stato un pomeriggio magico anche per noi, sono contenta di essere riuscita a trasmettere un pochinodell'atmosfera!!!

      Elimina
  13. bellissima.... e poi quando metti le paroline magiche Harry+Potter io accorro!!! :-)
    anche noi abbiamo frequentato la scuola di magia, anche se la nostra era sul Vesuvio, preside era Amelia e a chiamarmi non era venuto un gufo ma un pettirosso che batteva insistentemente tutte le mattine alla mia finestra!
    la pozione lacrime di sirena+polvere di zoccolo di unicorno è un must... ma quanti bambini - babbani e non - non l'hanno mai fatta!! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Francesca, aspetta, smetto di sghignazzare, mi ricompongo e scrivo!! ;D
      Io invece creesciuta a pane, Merlino e Anacleto!!!
      Il nostro incantesimo è molto noto nel mondo babbano, ma certe volte si pensa che semplice o conosciuto sia uguale a banale... forse per noi adulti scafati sì, ma per chi è al mondo da meno, e ha una lista più lunga della nostra di cose da vedere per la prima volta... è magia!!

      Elimina
  14. Dopo aver fatto visita al Glossario di Harry Potter su Wikipedia :-), mi trovo costretta ad ammettere di essere una babbana, e manco lo sapevo... Però ho apprezzato un sacco le tue pozioni, magica vicina :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no, vabbè babbana tu non ci credo, ecco! Forse sei nata babbana e ancora devi ricevere la tua lettera da hogwarts, dai!

      Elimina
  15. wooooow...hai un blog meraviglioso! sei una mamma super e immagino la gioia del tuo piccolo in questi momenti di festosità...
    mi piace mi piace mi piace!!!!
    io mi sento così piccola e triste in confronto a certe esplosioni di idee!!!
    ma la mia Banana ne risentirà di una mamma così priva di fantasia?!?
    grazie perchè prenderò spunti interessanti seguendoti...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Chiara!WOW, che messaggio splendido, specie al lunedì mattina!!
      Sono assolutamente certa che la tua Banana non ti scambierebbe con alcuna mamma al mondo, figurati se gliene fregherebbe di una che paciocca e si dimentica di fare la spesa!!! ;D Comunque se ti fa piacere ogni tanto prova qualche giochino, ma soprattutto raccontami poi com'è andata, che chiacchierare con le amiche è il lato migliore del blog!!
      A presto
      Giada

      Elimina
  16. ma che inventiva incredibile!
    deve essere stato proprio un bel pomeriggio!
    Un saluto ammirato da NYC
    Dcf

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Adoro i saluti ammirati da NYC!!! Grazie!Sì, è stato un bel pomeriggio! ;D

      Elimina
  17. uh,uh,uh....pozione magica che conosco bene....zoccolo di unicorno e lacrime di sirena vanno benissimo anche per sturare i lavandini (di streghe, maghi e....babbani)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. AHAHAHAHHAHAHHAHA, Daniela, mi sto sganassando!! ;D

      Elimina
  18. Sei MAGICA!!!!! in tutti i sensi, complimenti

    RispondiElimina
  19. Un post bellissimo, complimenti!
    Federica

    RispondiElimina
  20. bellissimo è dire poco!
    da piccola facevo intrugli con acqua e menta o acqua e petali di rose facendo finta che fossero profumi, buoni sul momento ma putrescenti dopo un paio di giorni ;-)

    RispondiElimina

Potrebbero interessarti anche...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...