mercoledì 11 aprile 2012

Gli stampini con la gomma: l'apprendista e la maestra...

Nel caso ve lo stiate chiedendo l'apprendista nella tecnica di stampa con la gomma sono, ovviamente io... la maestra? 
Si chiama Patricia, è una ragazza italiana che vive a Parigi e che ho conosciuto dopo essermi incantata davanti ai suoi lavori. Patricia mi ha gentilmente incoraggiata a sperimentare la sua tecnica e autorizzata a pubblicare le sue immagini.
Dove la trovate? Ve lo dico in fondo al post, perchè altrimenti il confronto fra i miei paciocchi e i suoi piccoli capolavori diventa umiliante!!

Ecco come lavora un'apprendista:
 Con entusiasmo compra una gomma bianca da 99 centesimi nel settore cartoleria del super

 Vi disegna il soggetto scelto (ovvero la mia nuvoletta-simbolo)

Aspetta che il Nanetto vada a dormire, perchè trova questa fase alquanto pericolosa, si arma (è proprio il caso di dirlo) di un bisturi rubato dalla borsa del Veterinario e inizia a ritagliare la gomma intorno alla nuvola

Risponde male al Veterinario che le raccomanda cautela, si distrae e si taglia. Impreca, ciuccia il pollice, ritorna dalla gommina, la vede così bianca e carina e si rasserena.
Riempie un tappo di bottiglia con un po' di colore acrilico (non avendo l'apposito inchiostro per timbri...) e lo passa con cura sulla nuvoletta.

Il momento della verità è giunto: l'apprendista impugna la nuvoletta, siede accanto a sè il Nanetto incuriosito, dopo aver accuratamente mandato a cagare e ritirato il bisturi, e inizia a timbrare con ferocia un foglio, fino a trasformarne la bianca distesa in un sognante cielo a pecorelle...

Tutta soddisfatta l'apprendista torna sul blog della maestra: ora è pronta per presentarla, e per ridimensionare il suo orgoglio per la nuvoletta appena creata...

La maestra è Memi the Rainbow. Sul suo blog trovate il suo mondo, fatto di piccole e tenere cose, dal fascino un po' bambinesco e un po' retrò. E trovate loro: gli stampini creati da Patricia ritagliando la gomma.
La maestra va particolarmente orgogliosa di uno speciale taglierino comprato in un negozietto di fronte a Notre Dame (e già solo per l'immagine che questo evoca il mio bisturi è sconfitto 2 a 0!) 
Ecco alcuni suoi stampini


Un set per aggiungere del fascino parigino alle vostre pagine.
Il Monciccì!!!Chi si ricorda del Monciccì?
Il timbro che imita il washi tape giapponese, adoro entrambi!
Infine il mio preferito: il geniale kit di stampini da tenere in borsa per pasticciare le foto delle riviste mentre si aspetta nella sala d'attesa del dentista. Organizzata, retrò e perfida nello stesso tempo! 


Memi the Rainbow ha anche un negozio Etsy, come se non esistessero già abbastanza modi per stracciare la carta di credito...



32 commenti:

  1. il marito ringrazia per questo suggerimento per la carta di credito, anche se in questi giorni si è nascosta la maledetta!
    i timbri sono fantastici e sono sicura che quel bisturi ti vedrà di nuovo protagonista :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Laura! Si è nascosta? Secondo me è stata segregata in un angolo riposto, lontano dalla tua vista... come è successo alla mia...;D
      fare i timbri ha dato molta soddisfazione, ma quel bisturi con me ha chiuso!Bacio!

      Elimina
  2. anche io ho rischiato di spendere un capitale in timbri ne esistono in commercio di bellissimi. Certo la soddisfazione di farseli da solo è altra cosa!
    Ho scoperto il tuo blog da non molto e mi piace la tua creatività mi piacerebbe partecipassi una volta al mio mercoledì dell'arte

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giorgia, concordo! Mi piace molto fare i miei esperimenti, ma devo ammettere se dipendesse da me sarei azionista di maggioranza di etsy!Partecipo volentierial mercoledì dell'arte! Questa settimana sono in ritardo, ma la prossima mi vedrai schierata! Quando esce il nuovo argomento?

      Elimina
    2. Sono molto contenta!!! Il tema è uscito oggi...

      Elimina
  3. Risposte
    1. AHAHAHAHHA!! Scleros, sto ghignando da mezz'ora, e mi sento molto molto ganza!!!!!

      Elimina
  4. bello...mi hai fatto ricordare una cosa che facevo anni fa... intagliavo le lettere nelle gomme e decoravo la smemo... ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La Smemo!! Fantastica!!e chi se la ricordava!quindi, in pratica, sono ferma all'adolescenza... bè pensavo alle elementari.. sto maturando!!;D

      Elimina
  5. Da sempre affascinata dai timbri autoprodotti, ma mi sono sempre tenuta alla larga per paura di affettarmi qualche dita o nel migliore dei casi di ridurre in brandelli un'innocente gomma.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh, come capisco! Le tue paure sono fondate!e le dita sono permalose, ma le gomme no, su loro puoi infierire!

      Elimina
  6. Fantastici!!! Grazie di averci fatto conoscere questa "Creativa" con la C maiuscola! Corro a fare una scorta di gomme da cancellare! E se ne voglio fare di più grandi cosa cosa mi consigli di cercare?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Michela, oh, bella domanda! Boh! Mo' ci penso... mi hai pure messo una pulce nell'orecchio...qualcuno ha idee?

      Elimina
  7. Pure genius! Io e la mia scarsissima manualità copieremo senza pudore! Grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ;D wow!Grazie! Copia, copia, io già ci vedo le decorazioni per la carta dei pacchi di Natale...

      Elimina
  8. Io io mi ricordo il Monciccì!!!! Ne avevo una collezione!! A me il timbronuvoletta non sembra niente male:)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ehehehe, gli anni '80, che danni hanno fatto in tutte noi! Grazie per i complimenti alla mia nuvoletta!!

      Elimina
  9. Okay, vado a comprare le gomme a chili. Sto diventando addicted al tuo blog.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. oh, bè vediamo... causo meno danni al fegato della dipendenza da alcool, non faccio ingrassare, come accade con la dipendenza da nutella, costo meno di una dipendenza da shopping... ti prego diventa addicted!!!;D

      Elimina
  10. Ciao Giada, che simpatico il tuo post! Il tuo primo stampino è veramente niente male, complimenti! Non demordere, ferite da bisturi permettendo... ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bugiarda!!Apprezzo la tua menzogna a fin di bene, la apprezzo davvero, ma come si fa a essere così masochiste da accostare le nostre produzioni??Mah!
      Grazie davvero per avermi permesso di pubblicare il tuo lavoro!A presto!

      Elimina
  11. fantastico!! sicuramente proverò!! ma per creare stampini con scritte vanno fatti al contrario? ..vabbè forse meglio partire con cose semplici ;D

    grazie della dritta!
    manu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Manu, prova! sì, ok, per le scritte devi agire al contrario ma di già che rischi l'amputazione fallo per qualcosa in cui credi!;D

      Elimina
  12. che risate leggere il tuo resoconto da apprendista! secondo me sei stata bravissima e la tua nuvoletta è molto carina. ma le cose che fa memi sono davvero sconvolgenti!! grazie per la condivisione! :) lisa

    RispondiElimina
  13. Anche noi ci siamo divertite moltissimo a leggere questo tuo racconto! La nuvoletta ti è venuta carinissima e la tua maestra wow! che cose belle che fa! Ma come fa???? I suoi timbri sono bellissimi. Ci proveremo :)

    RispondiElimina
  14. GRazie!!! Adoro i timbri ma ne acquisto pochissimi dato il loro costo economico!!! Questa è un'idea galattica!!!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  15. bellissimi, magari mi viene voglia di farli invece che comprarli :)

    RispondiElimina

Potrebbero interessarti anche...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...