martedì 3 novembre 2015

Sterilizzare i nostri animali: perché?


 (post in collaborazione con A Scuola di Petcare, di Purina e col veterinario che mi sono sposata)

Man mano che il pancione cresceva, notavo che il biondino mi lanciava occhiate fugaci e si perdeva nei suoi pensieri. Mi aspettavo da un giorno all'altro la fatidica domanda su come nascono i bambini, ma è arrivata quella sui gattini!

"Mamma, ma anche Olivia diventerà enorme come te quando avrà dei cuccioli"
"Enorme. Grazie Puki. Comunque no, Olivia è sterilizzata"
"Ste-ri... Ste-che?"
"Significa che ha subito un'operazione e che non può più avere gattini"
"Ma che cosa caTiva! Perché??"

Per rispondere in modo corretto alla sua domanda, mi occorre il veterinario di casa: lo attiro con una birretta e arrivo dritta alla questione:
"Puki sostiene che la sterilizzazione sia una pratica barbara e vessatoria"
"Puki ha detto 'vessatoria'?"
"No, ha detto caTiva, come rispondo?"

"Umh... Forse non è il caso di spiegargli che con l'intervento si può ridurre l'incidenza di tumori mammari e..."

"No, non è il caso. È un'operazione pericolosa?"
"È un intervento veloce e poco invasivo. L'unico 'rischio' è nell'anestesia, che comunque  adotta gli stessi protocolli scrupolosi della chirurgia umana: esami preoperatori, intubazione... Insomma, può stare sereno su questo"


"Però niente gattini"
"Bè, è l'aspetto principale che conduce di solito a questa scelta. Non è facilissimo gestire eventuali gravidanze indesiderate dell'animale di casa e trovare una nuova famiglia per i cuccioli in arrivo. Un altro aspetto riguarda poi l'indole dei gatti maschi che dopo la sterilizzazione sono molto più portati a restarsene tranquilli in casa invece che a fuggire per andare in cerca di conquiste. Se invece si vogliono avere cuccioli non si sceglie la sterilizzazione, ovviamente. Per Olivia è tardi, ma se vuoi ti trovo un gattino o un cagnolino..."

"Io vojo un cagnolino!!"

E questa fu la fine della questione 'sterilizzazione' e l'inizio dell'ossessione "Vojo un cagnolino". 

 


Che cos'è?

Come vi avevo anticipato qui, per il secondo anno faccio parte del gruppo di blogger coinvolti nel progetto A Scuola di Petcare, una campagna educativa inaugurata undici anni fa e da allora presente nelle scuole per fornire a insegnanti, genitori e bambini le conoscenze necessarie per una felice convivenza con gli animali di casa.

http://www.purina.it/conoscere-i-pet/a-scuola-di-petcare
Se avete animali domestici, o se state pensando di accoglierne uno, potete approfondire diversi aspetti della vita con un compagno peloso seguendo articoli ricchi di informazioni come questo, sul Pet Magazine on-line di Purina.



Se poi avete bimbi in fissa con l'idea di prendere anche un cane, oltre al gatto, ai pesci e, last but non least, una sorellina di quattro mesi, l'unica vostra possibilità è la fuga in un paradiso tropicale...








5 commenti:

Potrebbero interessarti anche...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...