giovedì 3 gennaio 2013

Come giocare in casa con la Befana

Buon anno!

Spero che abbiate inaugurato questo 2013 con moleste ubriacature e folli atti osceni con il vostro partner, con corredo di scandalose foto ricordo...
 Io ero ammalata.
A dire il vero lo siamo stati tutti, abbiamo iniziato il pomeriggio di Natale con un virus innocente che sul piccolo si è risolto in un giorno di febbriciattola, mentre su me e il vet è esploso la settimana successiva con la virulenza tipica dell'ebola!
Siamo riusciti comunque a goderci un Capodanno fra amici e gli ultimi giorni di vacanza, segnati dalla scoperta del piccolo dell'esistenza della Befana.

Questa storia della calza e del carbone è ai suoi occhi ancora decisamente confusa: chi sia e cosa faccia esattamente questa vecchietta con la scopa è un mistero cui Puki ritorna spesso cercando di fare chiarezza con infinite catene di perché. Ciononostante l'idea gli piace, come è piaciuto moltissimo un esperimento che, con enorme soddisfazione, dichiaro perfettamente riuscito! 

Un gioco pensato e realizzato in 5 minuti da me e da Puki, ovvero:


La preparazione è decisamente semplice!
Nella nostra versione occorre disegnare con il nastro di carta una grande calza della Befana sul pavimento, se non avete il nastro potete sostituire la calza con un sacco (sacchetto...) o una cesta. Ho poi arrotolato pezzetti di cartoncino nero trasformato in carbone ed eravamo pronti a cominciare.

Lo scopo del gioco è infilare i pezzetti di carbone nella calza, per aiutare la Befana a preparare il regalo destinato ai bimbi capricciosi.


Purtroppo l'aiutante della Befana ha perfettamente capito una sola cosa di tutta la questione Epifania: se nella calza entra il carbone non c'è spazio per i dolcetti!
Da qui all'ammutinamento il passo è stato breve.

Puki ha sfoderato la risata pazza con linguetta fra i denti e ha iniziato a scacciare ogni pezzo di carbone avvistato nella calza: dai lanci, ai calci ogni metodo è stato ritenuto valido, pur di ottenere il proprio scopo: calza vuota e più dolcetti per tutti!


Come sicuramente avete avuto modo di provare, le vacanze sono state lunghe, le invenzioni per far sfogare entro le mura di casa il quasi treenne sono state numerose: alcune hanno miseramente fallito, altre hanno avuto successo e ve le racconterò nei prossimi giorni, ma questa lo ha fatto sghignazzare, correre e saltellare fino a lasciarlo senza fiato: dovete assolutamente provarla!

Allora, adesso mi raccontate come avete iniziato l'anno?

20 commenti:

  1. carinoooooo!
    spesso i nostri bimbi ci ricordano che sono le idee più semplici quelle piu divertenti!
    Sono nuova ai blog,ma ti seguo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao!
      E benvenuta! Ho incontrato il tuo primo commento, ma la connessione faceva pena e non sono riuscita a rispondere!
      È proprio vero! Le idee più semplici, quelle con cui mi sbatto mene, sono invariabilmente le più riuscite!!!
      A presto! (P.S. Leo era precisamente il nome che volevo dare a Puki!)

      Elimina
  2. Capodanno non è certo la festa che mi riesce meglio... Statisticamente, intendo. Quest'anno all'appello ci sono un carro attrezzi, il ciclo arrivato praticamente alla mezzanotte e l'impossibilità di una doccia calda ristoratrice. Il resto lo trovi sul blog. ;)
    Auguri di un buon anno e a presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Auguri anche a te! Direi che ne abbiamo bisogno entrambe! ;D

      Elimina
  3. a guardare bene l'anno nn è iniziato benissimo nella stessa mattina si sono rotti : la pinza per i capelli (quella che funzionava meglio) e la spazzola (quella che non aveva perso neanche una copocchietta, presente? quelle per non grattucciarsi la zucca) :( ma oggi recupero, vado dal parrucchiere buahahaah.
    il nano vaallasiloprivato (cioè nn fanno vacanze se nn quelle strettamente necessarie) ma gli è venuta la mammite lo stesso e nn vuole più andare, ogni mattina pinti e strilli....poi me lo racconti come è stato il rientro di Puki? spero meglio del nostro, perchè io nn credo nel mal comune mezzo gaudio. Baci Eli

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche Puki asilo nido privato, proprio perché fanno poche vacanze, e anche lui ha avuto qualche minuto di panico durante i primi giorni di rientro... essendo stato un mammone fin dal primo giorno di vita non mi stupisco dei suoi attacchi di mammite, sono la norma... ma senza dubbio passare le vacanze insieme ci ha reso complicato rientrare alla triste normalità!!

      Elimina
  4. ti dico solo che oggi è il sesto giorno di inferno influenzale, saran 10 anni che non mi veniva una roba così! se l'anno inizia così non voglio pensare al resto... buon 2013!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Noooo, sono gli strascichi dell'anno bisesto! Fidati, andrà meglio, deve per forza andare meglio!!
      Buon 2013!

      Elimina
  5. uhu...il nostro vecchio anno è finito male, con io stesa sul divano pur essendo sobria (ci credi che da qualche anno sono diventata completamente astemia??), ed è iniziato pure peggio e ancora non so come ne usciremo... ma questo gioco lo provo subito, così forse riesco a riprendermi un po'! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mamma mia!! E non farmi preoccupare! Prima lo choc di saperti astemia, poi stesa sul divano! Che inizio ci è toccato!

      Elimina
    2. fatto!! mezz'ora di tempo incamerata, con poco sforzo, nel capitolo "tommi gioca-io lavoro". però lo gnomo dopo 5 o 6 tiri ha preteso la variante "caramelle al posto del carbone"... chissà perchè la parte delle caramelle la preferiscono tutti?!? :-P
      non sei la prima per cu la mia "neo-astemiezza-molesta" è un duro colpo!! :-P

      Elimina
  6. anche noi 4 febbricitanti.... e anche io nunova del giro complimenti a te pil bel blog...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuta Eleonora!
      Tutti e 4 febbricitanti?!?! Hai vinto, clamorosamente vinto!! ;D

      Elimina
  7. Io l'ho iniziato estraendo il tuo nome...che dici corri a lasciarmi il tuo indirizzo?
    Lo sai che i tuoi post mi fanno avere tanta nostalgia per i treenni?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. NO!! Davvero?!?!?! Grande Giorgia!!! Non ho ancora aperto reader, sono indietro anni luce di letture amiche! Ma adesso arrivo a darti indirizzo, così sì che si inizia bene l'anno!!!
      Bacione
      G.

      Elimina
  8. ..scusate per gli errori ....volevo scrivere "nuova" e "per" ...ma sentivo in lontananza l'acqua che bolliva e ...sono scappata senza rileggere...ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ;D tranquilla Eleonora, è esattamente il genere di cose che faccio anche iO!!! ;)))

      Elimina
  9. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  10. bellissimo il gioco, e conosco bene la "risata pazza con linguetta tra i denti"! fa morire pure a me!!!
    a noi l'anno è finito e iniziato senza malanni, x fortuna...e tengo le dita incrociate!
    un abbraccio e a presto
    serena

    RispondiElimina
  11. le cose più semplici sono quelle che più divertono i bambini. ci riempiamo di giochi che alla fine li stufano quando un pò di carta e di scotch li tengono impegnati per ore!
    p.s.
    io sono curiosa di sapere quelle che hanno miseramente fallito! anche qui ce ne sono state...! :D

    RispondiElimina

Potrebbero interessarti anche...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...